Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Pentecoste, lo Spirito che dà vita vince la paura

Christian Media Center
1 giugno 2020
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

Nel giorno di Pentecoste la Chiesa di Gerusalemme torna a guardare al Cenacolo sul Monte Sion, il luogo in cui gli apostoli riuniti ricevettero il dono dello Spirito Santo. Lo ha fatto anche ieri, 31 maggio 2020.


Sono solo tre i giorni dell’anno in cui è possibile pregare insieme da cristiani in questo spazio: il Giovedí Santo, per il rito della lavanda dei piedi, durante la Settimana per l’unità dei cristiani (insieme ai fedeli delle altre confessioni), e per i vespri della domenica di Pentecoste. Tra i momenti più significativi del pomeriggio, la recita del Padre Nostro ognuno nella propria lingua.

Articoli correlati

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Benediciamo il Signore

Benediciamo il Signore

Preghiere per la mensa
La cucina come una volta
Anna Maria Foli

La cucina come una volta

Storie, segreti e antiche ricette da monasteri e conventi
La didattica dell’IRC tra scuola e Istituti Superiori di Scienze Religiose

La didattica dell’IRC tra scuola e Istituti Superiori di Scienze Religiose

Verso nuovi modelli per la scuola delle competenze
Un nome e un futuro
Firas Lutfi

Un nome e un futuro

La risposta francescana al dramma siriano dei "bambini senza identità"