Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Ascensione 2020, i frati sul Monte degli Ulivi

Terrasanta.net
21 maggio 2020
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Ascensione 2020, i frati sul Monte degli Ulivi
I frati della Custodia di Terra Santa in processione intorno al piccolo santuario dell'Ascensione (in mano ai musulmani) sul Monte degli Ulivi a Gerusalemme. (foto Olivier Fitoussi/Flash90)

(g.s.) – Anche quest’anno a Gerusalemme – sia pure con le restrizioni imposte dall’emergenza coronavirus – i frati della Custodia di Terra Santa hanno celebrato la festa dell’Ascensione di Gesù al cielo (raccontata nel Vangelo di Luca al capitolo 24, versetti 50-53) recandosi come pellegrini al piccolo santuario che ne fa memoria sul Monte degli Ulivi. Benché l’edificio sia nelle mani dei musulmani (che lo acquisirono nel 1198), una consuetudine consolidata permette ai francescani di pregarvi in questa occasione. L’edicola, racchiusa in un piccolo recinto in muratura, è tutto ciò che resta delle chiese preesistenti, l’ultima delle quali fu distrutta in epoca crociata.

I riti iniziano il pomeriggio della vigilia e proseguono anche durante la notte. Per tutta la durata della festa (che in questo 2020 cade il 21 maggio) i frati celebrano sul posto la liturgia delle ore e varie messe. Abitualmente – ma non questa volta – montano anche delle tende per riparare dal sole, e dal freddo della notte, sé stessi e gli altri religiosi e laici che intervengono. Stavolta il concorso di popolo non c’è stato, per via della pandemia in atto, ma i francescani (con alcune suore e un pugno di fedeli) non hanno mancato l’appuntamento.

Per saperne di più, leggi qui

Articoli correlati
Mille e un Marocco
Letizia Gardin

Mille e un Marocco

Mangia Viaggia Ama nel Paese più colorato del mondo
Il cantico della felicità
Khalil Gibran

Il cantico della felicità

Caleidoscopio sulla pace del cuore
Chiamati a libertà
Silvano Fausti

Chiamati a libertà

L'ultima parola di un profeta del nostro tempo
Guida letteraria del mondo

Guida letteraria del mondo

Pagine di viaggio dai più grandi scrittori d'ogni tempo e latitudine