Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia
Elisa Pinna

Persepolis

La città di Persepolis era il centro del mondo prima di Alessandro Magno e di Roma. Era simbolo di una stagione di convivenza e integrazione culturale per quell’immensa regione che chiamiamo Medio Oriente. Oggi le rovine della capitale politica dell’antico Impero Persiano si trovano nel cuore geografico di un’area che in pochi decenni ha visto e vede guerre disastrose, invasioni di superpotenze esterne, terrorismo, conflitti latenti e lacerazioni interne all’islam: eventi che sfuggono alle semplificazioni con cui spesso in Occidente si leggono le vicende di quel quadrante geografico e che richiedono pazienza nel ricercare i fatti e apertura nel valutarne le interpretazioni. È ciò che si sforzerà di fare questo blog, proponendo uno sguardo ravvicinato sulla cultura, la società, l’economia, la religione, le radici identitarie dell’Iran e dei territori a forte componente sciita, compresi tra il Mediterraneo e Hormuz, tra lo Yemen e l’Asia Centrale.

Elisa Pinna, giornalista e scrittrice, è stata vaticanista, inviata per il Medio Oriente e corrispondente da Teheran per l’agenzia Ansa, oltre che collaboratrice di diverse testate italiane. Ha scritto libri sul pontificato di papa Benedetto XVI, sulle minoranze cristiane in Medio Oriente, sull’eredità dell’apostolo san Paolo. Con le Edizioni Terra Santa ha pubblicato Latte, miele e falafel: un viaggio tra le tribù di Israele e contribuito a Iran, guida storica–archeologica.


 

22 febbraio 2024

Due o tre cose che forse non sapete su Rafah

La cittadina di Rafah, nell'estremo sud della Striscia di Gaza, è ora il fronte avanzato dell'offensiva israeliana contro le forze di Hamas e delle altre milizie palestinesi che le fiancheggiano. Che storia ha alle spalle questo centro urbano oggi sotto tiro?

19 gennaio 2024

Nagorno Karabakh, a rischio ogni testimonianza armeno-cristiana

Dopo che decine di migliaia di armeni sono fuggiti dal Nagorno Karabakh preso dalle truppe azere nel settembre scorso, ora rischiano di scomparire anche le chiese, le croci, i simboli di una plurimillenaria presenza armena e cristiana.

8 gennaio 2024

La «pazienza strategica» dell’Iran

A cavallo del nuovo anno una serie di attentati e stragi hanno colpito l’Iran e suoi più stretti alleati – il cosiddetto «Asse della resistenza» contro Israele. Mentre il Medio Oriente pare sempre sull'orlo di un conflitto più esteso, i leader di Teheran mantengono per ora toni contenuti.

15 dicembre 2023

Israeliani e sciiti, in guerra ma non troppo

Non solo nella Striscia di Gaza. Anche nel nord di Israele si combatte, in schermaglie d'artiglieria con le milizie di Hezbollah. Nelle zone di confine israelo-libanese migliaia di civili hanno dovuto evacuare e si contano decine di morti. Tutte le parti in campo, però, cercano di contenere i danni. Iran incluso.

3 novembre 2023

Le voci israeliane per il cessate il fuoco su Gaza

Sono poche, ma in un Israele scosso dagli attacchi terroristici del 7 ottobre scorso esistono anche le voci di quei cittadini che chiedono un cessate il fuoco nella Striscia di Gaza. Tra costoro anche i familiari degli ostaggi nelle mani delle milizie palestinesi.

24 ottobre 2023

Giochi pericolosi nello scacchiere mediorientale

Mentre nei cieli proseguono bombardamenti e lanci di razzi dalla e sulla Striscia di Gaza, un massiccio dispiegamento di truppe di terra israeliane è pronto a regolare i conti con Hamas, dopo gli orrori del 7 ottobre scorso. Su altri fronti, vediamo come si muovono gli sciiti anti-israeliani in Libano, Iran, Siria, Iraq e Yemen.

5 ottobre 2023

L’Iran non regge più gli immigrati afghani

Sono per lo più di etnia hazara e fede sciita i milioni di afghani presenti in Iran. I primi arrivarono negli anni Novanta del Novecento e trovarono buona accoglienza. Ora, invece, vanno crescendo i sentimenti xenofobi tra gli iraniani, conservatori o progressisti che siano. Le ragioni.

22 settembre 2023

Mahsa Amini: l’Iran un anno dopo

Il governo di Teheran, nei giorni scorsi, ha impedito con ogni mezzo che venisse ricordata pubblicamente la morte della giovane Mahsa Amini, che lo scorso hanno scatenò massicce e lunghe proteste in tutto il Paese. Gli attivisti si sentono sconfitti. E intanto il regime porta a casa una serie di successi in politica estera.

7 luglio 2023

Il peso del clima sul pellegrinaggio alla Mecca

Nei cinque giorni dell’hajj, dal 25 al 30 giugno, in Arabia Saudita le temperature si sono sempre mantenute, di giorno, su una media di 44 gradi. Almeno 230 persone sono morte, uccise dalla calura.

15 giugno 2023

Riapre a Sana’a il Museo nazionale

È un segnale di speranza e di fiducia in un possibile nuovo clima di pace. Ma anche l'occasione per mettere in luce la devastazione e il saccheggio subiti dal patrimonio culturale, artistico, archeologico yemenita in tempo di guerra.

5 giugno 2023

Oman, piccolo regno, grande diplomazia

Ora è al lavoro per riavvicinare Egitto e Iran, ma in Medio Oriente non vi è trattativa regionale importante che non veda il sultanato dell'Oman impegnato come mediatore, facilitatore, apripista. Una destrezza diplomatica nata mezzo secolo fa, quando prese il potere il sultano Qaboo Bin Said al Said.

18 maggio 2023

A che punto è la questione del velo in Iran

Sembra entrato in un cono d’ombra l'Iran. Le turbolenze dei mesi scorsi sono finite? No. Proseguono, pur facendo meno notizia, manifestazioni e scioperi legati alla crisi economica. L'obbligo del velo grava ancora sulla testa delle donne. Facciamo il punto.

Seguire Gesù
Matteo Crimella

Seguire Gesù

Sette meditazioni sul Vangelo di Luca
Semi di fraternità
Massimo Fusarelli

Semi di fraternità

Con Francesco nelle sfide del nostro tempo
In Terra Santa – nuova ed. brossura
Gianfranco Ravasi

In Terra Santa – nuova ed. brossura

Un pellegrinaggio spirituale