Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Gli anglicani di Terra Santa e il coronavirus

Christian Media Center
20 maggio 2020
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

L’impossibilità di celebrare insieme ai fedeli, le difficoltà economiche per le sue strutture, l'assenza di pellegrini, la gestione dei tre ospedali. Due mesi e mezzo di lockdown si sono fatti sentire anche per la Chiesa anglicana in Terra Santa.


Ne parliamo con il reverendo Hosam Naoum, nuovo vescovo coadiutore della diocesi di Gerusalemme, che ha giurisdizione sugli anglicani in Israele, Palestina, Giordania, Libano e Siria.

Articoli correlati
Mindfulness per mamme
Riga Forbes

Mindfulness per mamme

Pensieri per una maternità senza ansie
Che cosa sogni, Macchia?
Isabella Salmoirago

Che cosa sogni, Macchia?

La vita consacrata
Najib Ibrahim

La vita consacrata

Riflessioni bibliche sulla sequela di Gesù Cristo
Il sole anche di notte
Dominique Blain

Il sole anche di notte

La spiritualità della fiducia in Teresa di Lisieux e Francesco d'Assisi