Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Un lasciapassare per la normalità

Terrasanta.net
28 febbraio 2021
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Un lasciapassare per la normalità
23 febbraio 2021. All'ingresso del teatro Khan, a Gerusalemme, una signora mostra il codice QR che attesta la sua vaccinazione e le consente l'acceso alla sala. (foto Yonatan Sindel/Flash90)

(c.l.) – La metà dei circa 9 milioni di israeliani ha ormai ricevuto la prima dose di vaccino anti-Covid; oltre un terzo anche la seconda. Contestualmente diminuiscono i casi gravi di malattia soprattutto nella popolazione anziana e riprendono vita i centri commerciali, i mercati, i musei, le biblioteche. Qualche teatro ha riaperto al pubblico, ammettendo in sala solo persone che hanno già sviluppato gli anticorpi, o per aver attraversato indenni la malattia o per aver ricevuto il vaccino.

I cittadini in possesso di certificato vaccinale (una sorta di passaporto verde) possono anche scaricare un codice QR da un’app del ministero della Salute. Mostrandolo hanno libero accesso a luoghi e attività ancora precluse a chi vaccinato non è. Ovviamente il codice è molto ambito e l’alto numero di richieste ha inizialmente mandato in crisi i sistemi informatici ministeriali. Ma c’è anche un altro tema: la contraffazione. Dietro compenso, c’è chi offre illegalmente un codice QR falso anche a chi è sprovvisto di vaccino.

Articoli correlati
Benediciamo il Signore

Benediciamo il Signore

Preghiere per la mensa
La cucina come una volta
Anna Maria Foli

La cucina come una volta

Storie, segreti e antiche ricette da monasteri e conventi
La didattica dell’IRC tra scuola e Istituti Superiori di Scienze Religiose

La didattica dell’IRC tra scuola e Istituti Superiori di Scienze Religiose

Verso nuovi modelli per la scuola delle competenze
Un nome e un futuro
Firas Lutfi

Un nome e un futuro

La risposta francescana al dramma siriano dei "bambini senza identità"