Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Luglio 2015


Terrasanta.net

La malapianta dell’odio anticristiano

Il numero di luglio-agosto 2015 del bimestrale Terrasanta ospita, come di consueto, la rubrica «Orizzonti», di mons. David M. Jaeger. Il francescano prende spunto dall’incendio doloso del 18 giugno scorso in un santuario cristiano a Tabgha per rilanciare alcune considerazioni sul compito che spetterebbe ai cittadini cristiani di Israele. Il testo dell'intervento.

Procedono nel riserbo le indagini sull’incendio di Tabgha
Terrasanta.net

Procedono nel riserbo le indagini sull’incendio di Tabgha

Prosegue in Israele la ricerca dei responsabili dell’incendio appiccato nella notte del 18 giugno scorso alla chiesa della Moltiplicazione dei pani e dei pesci, a Tabgha, in riva al lago di Tiberiade (o mare di Galilea). Il lavoro degli inquirenti è circondato da grande riserbo, ma domenica 12 luglio sulla stampa locale è filtrata la notizia di tre arresti.

di Elisa Ferrero

Il ritorno della divisa

Era da un bel po’ che non si vedeva il presidente Abdel Fattahel-Sisi in divisa militare. L’ex generale l’aveva abbandonata il giorno in cui aveva annunciato di volersi candidare alla guida del Paese, il 26 marzo 2014. Da allora era sempre apparso in abiti civili, fino a quest’ultima, difficilissima settimana. Una settimana di attentati, guerriglia, omicidi oscuri e tensione.

Fra Dhiya è stato liberato poche ore fa
Terrasanta.net

Fra Dhiya è stato liberato poche ore fa

La Custodia di Terra Santa annuncia che fra Dhiya Azziz, rapito lo scorso sabato, 4 luglio, nel villaggio di Yacoubieh, nella regione dell’Oronte, in Siria, è stato rilasciato ed ora è libero. Dal tardo pomeriggio di sabato la Custodia non aveva più avuto notizie certe della sorte del sacerdote. Fra Dhyia sarebbe stato rapito da un gruppo indipendente jihadista che cercava così di ottenere un salato riscatto.

Terrasanta.net

A Cremisan si costruirà il muro: l’amara delusione dei cristiani

Dietrofront dell’Alta Corte di Giustizia israeliana a danno dei cittadini della municipalità palestinese di Beit Jala e delle case religiose salesiane che sorgono nella valle di Cremisan, vicino a Gerusalemme. Lo scorso 6 luglio, infatti, l’Alta Corte ha deciso di autorizzare il ministero della Difesa israeliano a procedere nella costruzione del muro di separazione della valle di Cremisan.

La libertà religiosa vera novità dell’accordo Vaticano-Palestina
Piergiorgio Acquaviva *

La libertà religiosa vera novità dell’accordo Vaticano-Palestina

Dopo la firma in Vaticano, lo scorso 26 giugno, dell’Accordo Globale con lo Stato di Palestina, molti osservatori internazionali si sono concentrati sulla definizione “Stato di Palestina”. La novità rivoluzionaria dell’Accordo, invece, sta nella radicale adesione da parte palestinese – prima volta in assoluto nel mondo arabo - al principio della libertà religiosa. Il commento di un esperto.

Fra Dhiya e i suoi fratelli. Chi sono i sacerdoti rapiti in Siria
Carlo Giorgi

Fra Dhiya e i suoi fratelli. Chi sono i sacerdoti rapiti in Siria

Non si hanno ancora notizie di fra Dhiya Azziz, frate della Custodia di Terra Santa rapito sabato 4 luglio, a Yacoubieh, nella Valle dell’Oronte, in Siria. Con lui, ad oggi sono sette i religiosi – due vescovi e cinque sacerdoti tra cui padre Paolo Dall’Oglio- rapiti nel corso del conflitto siriano non ancora tornati a casa. Ecco le loro storie, per non dimenticarli.

Un altro frate della Custodia prelevato da uomini armati in Siria
Terrasanta.net

Un altro frate della Custodia prelevato da uomini armati in Siria

Pessime notizie da Yacoubieh, in Siria: sabato 4 luglio sarebbe stato rapito padre Dhiya Azziz, frate francescano della Custodia di Terra Santa. Non si sa esattamente chi lo abbia preso e dove sia custodito. Fra Dhiya si era reso volontariamente disponibile ad assistere la comunità di Yacoubieh, nella regione dell’Oronte (provincia di Idlib, distretto di Jisr al-Chougour), divenuta particolarmente pericolosa in quanto sotto il controllo di Jabhat al-Nusra, il braccio siriano di Al Qaeda.

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Guida letteraria di montagna
Anna Maria Foli

Guida letteraria di montagna

Pagine di altura dai più grandi scrittori d'ogni tempo e latitudine
Vita di Saulo
Frédéric Manns

Vita di Saulo

Parole d’amore
Rabindranath Tagore

Parole d’amore

Il geroglifico elementare
Alberto Elli

Il geroglifico elementare

Storia, mistero e fascino della madre di tutte le scritture