Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Maggio 2009


Simone Esposito

Le strade di Gerusalemme

Vincitore del primo premio al Giffoni Film Festival 2008, il film Qualcuno con cui correre mostra una Gerusalemme inedita, scevra dai cliché occidentali legati alla faticosa convivenza interreligiosa e alla questione israelo-palestinese, e invece attanagliata dai problemi tipici dei grandi centri urbani contemporanei: la devianza, la droga, il disagio giovanile. Una metropoli «normale», nei suoi guai, percorsa in lungo e in largo da personaggi ben delineati (l'impianto narrativo di Grossman è una garanzia) e riportati sullo schermo con buon linguaggio registico.

Milano, 04/05/2009

Archeologia militante

Sta per succedere qualcosa di grosso a Gerusalemme. E non è una buona notizia per la pace. In questi ultimi giorni è tornata pericolosamente a salire la tensione intorno al quartiere di Al-Bustan, un gruppo di case arabo a due passi dal Muro Occidentale su cui da tempo Elad - il braccio archeologico-immobiliare dei coloni - vuole mettere le mani. E adesso a gettare benzina sul fuoco è addirittura il ministro degli Interni del governo di Israele. Questa è la tipica vicenda che può scatenare il finimondo in Terra Santa.

Al focolare di Maria
Chiara Tamagno

Al focolare di Maria

L’Amore di Dio, vita in noi
suor Chiara Giovanna

L’Amore di Dio, vita in noi

Esso si distingue da ogni altro amore umano, venato di egoismo e desiderio di possesso. E si riconosce dai frutti, ci dice Paolo, che sono anzitutto vera gioia e pace

Il Papa: pregate per il mio viaggio in Terra Santa
Città del Vaticano, 04/05/2009

Il Papa: pregate per il mio viaggio in Terra Santa

Affacciato alla finestra del suo studio su piazza San Pietro per la recita della preghiera del Regina caeli, il Papa ieri ha chiesto ai fedeli di pregare per il pellegrinaggio che intraprenderà tra pochi giorni. «Con la mia visita - ha detto Benedetto XVI - mi propongo di confermare e di incoraggiare i cristiani di Terra Santa, che devono affrontare quotidianamente non poche difficoltà». Ratzinger ha aggiunto altre due ragioni: il desiderio di essere «pellegrino di pace, nel nome dell'unico Dio che è Padre di tutti» e il proseguire sulla strada del dialogo ecumenico e interreligioso. 

Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Breve storia di Israele
Vincenzo Lopasso

Breve storia di Israele

Da Abramo alle origini della diaspora
Collectanea 57 (2024)

Collectanea 57 (2024)

Studia-documenta