Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Piano Trump


Giorgio Bernardelli

Marocchini ed ebrei rinsaldano legami antichi

Rabat prende al balzo la palla offerta da Trump e, prima che sia troppo tardi, incassa il riconoscimento statunitense della sua sovranità sul Sahara Occidentale in cambio dell'apertura di relazioni formali con Israele. Rilanciando i plurisecolari legami con gli ebrei.

Anche il Marocco apre a Israele
Terrasanta.net

Anche il Marocco apre a Israele

Il 10 dicembre il presidente degli Stati Uniti uscente, Donald Trump, ha annunciato la volontà del governo del Marocco di riconoscere Israele. Gioia per i molti ebrei d'origine marocchina, nuovo choc per i palestinesi.

Gerusalemme, nuovo crocevia per gli emiri del Golfo
Giuseppe Caffulli

Gerusalemme, nuovo crocevia per gli emiri del Golfo

Dopo gli Emirati Arabi Uniti, anche il Bahrein si sta muovendo per implementare gli Accordi di Abramo firmati a Washington in settembre con Israele. Gli sviluppi decisi a Gerusalemme.

Fulvio Scaglione

Spunteranno nuove case israeliane in Cisgiordania

Firmando gli Accordi di Abramo, gli Emirati Arabi Uniti si rallegravano di aver ottenuto da Israele il congelamento di annessioni di parti della Cisgiordania. Gli insediamenti, però, continuano a espandersi.

Giorgio Bernardelli

Hanno gambe gli Accordi di Abramo

Alcune notizie di questi ultimi giorni, a un mese dalla firma degli Accordi di Abramo, ci dicono che è sbagliato sottovalutare la portata di quell'evento, molto più indipendente di quanto sembri dall'esito della corsa alla Casa Bianca.

Firmati a Washington gli Accordi di Abramo
Giampiero Sandionigi

Firmati a Washington gli Accordi di Abramo

Sono stati firmati il 15 settembre alla Casa Bianca gli accordi diplomatici che certificano il disgelo tra Israele, Emirati Arabi Uniti e Bahrein, tutti stretti alleati degli Stati Uniti. La soddisfazione di Donald Trump e la frustrazione dei palestinesi.

Giorgio Bernardelli

Israele alle urne, l’effetto Trump

Dopo due elezioni andate a vuoto in Israele, al terzo tentativo è probabile che il «piano del secolo» della Casa Bianca per la pace in Terra Santa diventi la base per la formazione di un governo in Israele. Come cambiano le carte in tavola?

La soluzione Uno Stato e mezzo + mezzo
Terrasanta.net

La soluzione Uno Stato e mezzo + mezzo

Abbiamo sfogliato il «piano del secolo» dell'amministrazione Trump per la Terra Santa. Riassumiamo alcuni dei passaggi salienti e delle «soluzioni» immaginate. Comprensibili le resistenze palestinesi.

Fulvio Scaglione

Ebbene sì, due Stati!

Anche il «piano di pace» dell'amministrazione Trump per la Terra Santa sembra riconoscerlo: al dunque la «soluzione a due Stati» resta quella più praticabile.

Il Vangelo secondo TikTok
Mauro Leonardi

Il Vangelo secondo TikTok

Usare i social e restare liberi
La felicità ai miei piedi
Marika Ciaccia

La felicità ai miei piedi

L'avventura di una trekker per caso