Terrasanta.net | Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

ebrei etiopi

Questione di pelle
Terrasanta.net

Questione di pelle

Israele apre le porte a mille falashamura etiopi
Christophe Lafontaine

Israele apre le porte a mille falashamura etiopi

Il 17 settembre il premier israeliano ha concesso il diritto di immigrare in Israele a un migliaio di ebrei dell’Etiopia, cristianizzati nell’Ottocento. Possono così ricongiungersi ai familiari.

La difficile integrazione degli ebrei etiopi nella società israeliana
Francesco Pistocchini

La difficile integrazione degli ebrei etiopi nella società israeliana

Le proteste esplose a fine aprile a Gerusalemme e Tel Aviv, dopo la diffusione di un video che mostrava un’aggressione di poliziotti contro un militare israeliano di origine etiope, hanno riportato in primo piano un problema di razzismo nel Paese. Gli ebrei di colore sono da alcuni decenni una componente della società israeliana, tra mille difficoltà.

di Giuseppe Caffulli

L’ultimo volo dei falasha

È iniziata nel lontano 1984 con l’Operazione Mosé. E, a meno di ripensamenti dell’ultima ora, si conclude oggi l’aliyah degli «ebrei dalla faccia nera». Stiamo parlando degli etiopi falasha, che nel corso di quasi un trentennio, sono diventati – vantando le loro origini ebraiche – cittadini dello Stato d’Israele. Non senza dibattiti, polemiche ed episodi di razzismo.

In Israele un’indagine sulla sterilizzazione di immigrate etiopi
Terrasanta.net

In Israele un’indagine sulla sterilizzazione di immigrate etiopi

Una commissione d’inchiesta chiarirà finalmente se, per anni, le donne etiopi di stirpe ebraica in procinto di emigrare verso Israele siano state «sterilizzate» da medici israeliani. A denunciare la scandalosa pratica, lo scorso dicembre, era stato un documentario della rete Etv che riportava le testimonianze di 35 donne.

Gli ebrei color ebano alzano la testa
Terrasanta.net

Gli ebrei color ebano alzano la testa

A metà gennaio oltre mille falasha (gli ebrei di origine etiope) hanno manifestato davanti al parlamento israeliano contro episodi di discriminazione che sempre più colpiscono questa minoranza. Oggi sono circa 130 mila gli ebrei di origine etiope residenti in Israele. Cittadini di diritto, ebrei le cui radici affondano nella notte dei tempi.

Gli ultimi ebrei d’Etiopia ammessi in Israele
Giuseppe Caffulli

Gli ultimi ebrei d’Etiopia ammessi in Israele

Il governo d’Israele ha deciso di permettere il ritorno nella terra dei padri agli ultimi Falash Mura, ebrei dalla pelle scura stanziati in Etiopia e sulle cui origini vi sono svariate ipotesi. Israele ne riceverà poco meno di 8 mila nell'arco del prossimo triennio.

Israele e gli ebrei etiopi che abbracciarono il cristianesimo
Milano, 22/03/2007

Israele e gli ebrei etiopi che abbracciarono il cristianesimo

La tradizione vuole che siano i discendenti di re Salomone e della regina di Saba. Per i rabbini le loro radici affondano nella tribù di Dan. Sono gli ebrei etiopi, coloro che la lingua amarica definisce stranieri (falasha), per l'invincibile resistenza a lasciarsi assimilare. Gran parte di loro ha lasciato il Corno d'Africa e si è stabilita in Israele, grazie all'iniziativa del governo israeliano. In Etiopia è rimasto il gruppo dei falasha mura, guardato con sospetto dagli ebrei ortodossi perché in passato si convertì al cristianesimo. Ora anche per i mura sembra aprirsi la strada verso la Terra promessa.

Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai al sito dell'Ufficio pellegrinaggi
Una nuova strada
Cristiana Dobner

Una nuova strada

Carlo Maria Martini, gli Esercizi e la Parola
Grecia

Grecia

Luoghi cristiani e itinerari paolini
Il libro della vita
Alberto Mello

Il libro della vita

Leggere i Salmi
Preferivo le cipolle
Giorgio Bernardelli

Preferivo le cipolle

Dieci obiezioni (da sfatare) a un viaggio in Terra Santa