Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Musica


<em>Jerusalema</em>, da preghiera a <em>hit</em> mondiale
Eleonora Prandi

Jerusalema, da preghiera a hit mondiale

Da preghiera gospel a trend suTikTok: così il brano musicale Jerusalema è diventato un fenomeno virale con 35 milioni di visualizzazioni su YouTube.

Tel Aviv, microcosmo di voci straordinarie
Alessandra Abbona

Tel Aviv, microcosmo di voci straordinarie

La scena musicale indipendente israeliana è un parterre ad alta densità di talenti – in gran parte femminili – concentrato nei pochi chilometri quadrati della capitale economica, high-tech e dell’intrattenimento che è Tel Aviv. Un ritratto di quattro artiste.

Quando haredi è trendy
Alessandra Abbona

Quando haredi è trendy

Cantanti di talento della scena israeliana sono anche ferventi religiosi, specchio delle trasformazioni del Paese. Ma il loro successo trasversale unisce comunità e generazioni diverse.

In Israele il ritorno della musica mizrahi
Alessandra Abbona

In Israele il ritorno della musica mizrahi

Una buona fetta della popolazione israeliana è composta da famiglie ebraiche vissute per secoli nelle nazioni musulmane del Nord Africa e Medio Oriente. Alla riscoperta delle loro tradizioni musicali.

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Acque di Sopra e Acque di Sotto

Acque di Sopra e Acque di Sotto

Letture e interpretazioni di testi sacri
Finalmente libera!
Asia Naurīn Bibi, Anne-Isabelle Tollet

Finalmente libera!

I bambini non perdonano
Vanessa Niri

I bambini non perdonano

Che fine ha fatto l’infanzia al tempo del coronavirus?
Perché la politica non ha più bisogno dei cattolici
Fabio Pizzul

Perché la politica non ha più bisogno dei cattolici

La democrazia dopo il Covid-19