Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

In Libano e Siria concerti d’organo di primavera

Terrasanta.net
11 aprile 2024
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
In Libano e Siria concerti d’organo di primavera
Il maestro Martin Haselboeck all'organo della chiesa di Mar Zakhia ad Ajaltoun, in Libano.

Si apre il 12 aprile 2024 la nuova stagione di concerti d'organo in Libano e Siria promossa dal Terra Sancta Organ Festival della Custodia di Terra Santa, in collaborazione con varie istituzioni locali e internazionali.


Dal 12 aprile al primo maggio 2024, il Terra Sancta Organ Festival presenta diciannove concerti in Libano e Siria. Organizzato dalla Custodia di Terra Santa come contributo artistico alla cultura dei paesi dove essa è presente (Israele, Palestina, Giordania, Libano, Siria, Grecia, Cipro, Egitto), dal 2014 il Terra Sancta Organ Festival è spesso l’unica occasione per ascoltare il repertorio del più grande degli strumenti musicali nel Medio Oriente e nel Levante. Tutte le informazioni si possono trovare sul sito istituzionale del Festival, collegato anche a un canale YouTube con 275 video.

Il festival assume denominazioni diverse a seconda dei luoghi e dei partner, pur presentandosi con la propria denominazione in un unico cartellone generale. In Libano i concerti sono organizzati insieme alla Notre Dame University e danno luogo alla nona Settimana organistica libanese (Sol Festival) con la collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura di Beirut e il supporto delle ambasciate dei Paesi di provenienza dei musicisti esteri (quest’anno Germania, Spagna, oltre all’Italia). In Libano si terranno dieci concerti dal 12 al 21 aprile, percorrendo il Paese in tutta la sua estensione, da nord a sud, da Tripoli a Tiro attraverso il Monte Libano, Beirut e fino alla valle della Beqaa. Il programma prevede un concerto per organo con la Lebanese Philharmonic Orchestra, uno con organo ed ensemble vocale, due concerti con improvvisazione su film muto, una performance di cross-art con piano preparato, organo, poesia e live painting, tre concerti di musica da camera e due recital per organo solo. Il programma completo si può consultare sul sito Internet dedicato.

In Siria, dove si vuole anche essere vicini ai musicisti locali e in solidarietà con la popolazione che soffre per un duro embargo internazionale, il festival prende il nome di Organ & Music Festival Syria ed è organizzato in collaborazione con la Damascus Opera House e l’Higher Institute of Music. Oltre che alla Damascus Opera House e al Conservatorio Nazionale, i concerti avranno luogo in chiese di Damasco, Aleppo e Latakia. I musicisti esteri provengono dall’Italia, dalla Spagna e dall’Austria. Nel programma spiccano il concerto per organo con la Syrian National Symphony Orchestra, due concerti con improvvisazione su film muto, una performance di cross-art con piano preparato, organo, danza e percussioni, altre formazioni cameristiche e due saggi delle master class.

Clicca qui per il programma dettagliato di tutti i concerti in calendario.


Abbonati anche tu alla rivista Terrasanta

il bimestrale fondato dalla Custodia di Terra Santa, a Gerusalemme, nel 1921
68 pagine a colori dense di servizi e approfondimenti su culture, religioni, attualità, archeologia del Medio Oriente e delle terre bibliche.

Da più di 100 anni un punto di riferimento. Ogni due mesi nelle case dei lettori.

Le modalità di abbonamento
Per una Teologia dell’ospitalità
Claudio Monge

Per una Teologia dell’ospitalità

Viaggio nelle tre religioni abramitiche alle radici di una spiritualità dell’accoglienza
La storia di Ho Huan
Roberto Piumini

La storia di Ho Huan

Oskar Schindler
Francesca Cosi, Alessandra Repossi

Oskar Schindler

Vita del nazista che salvò gli ebrei
Verso la verità della Chiesa
Ernesto Borghi

Verso la verità della Chiesa

Leggere gli Atti degli Apostoli oggi