Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Settembre 2009


<i>Lebanon</i>, la guerra a nudo
Simone Esposito

Lebanon, la guerra a nudo

Il film Lebanon, che domenica 13 settembre ha vinto il Leone d'oro alla 66ma Mostra del cinema di Venezia, segna il debutto di Samuel Maoz come regista di cinema. La pellicola racconta il primo giorno della prima guerra del Libano (1982) attraverso gli occhi dei quattro carristi e la lente del loro periscopio. Lebanon è la dimostrazione che per fare un film contro la guerra non occorre essere ideologici, né perdere tempo a tracciare solchi tra sedicenti buoni e presunti cattivi.

Avi Mograbi: Nel mio cinema le contraddizioni della mia terra
Milano, 15/09/2009

Avi Mograbi: Nel mio cinema le contraddizioni della mia terra

Il cinema documentaristico israeliano sale in cattedra a Milano. Il Milano Film Festival 2009, che si sta svolgendo nel capoluogo lombardo in questi giorni (dall'11 al 20 settembre), dedica una sezione speciale ad Avi Mograbi, regista e documentarista israeliano, presentando gran parte della sua produzione. Mograbi, 53 anni, è un «figlio d'arte»: la sua famiglia era proprietaria del Cinema Mograbi di Tel Aviv, aperto da suo nonno negli anni Trenta. Come regista Avi Mograbi ha unito alla passione per il cinema un forte impegno civile, scegliendo di dedicarsi in particolare alla produzione di documentari. Lo abbiamo intervistato.

Damietta vista dai crociati
Daniele Civettini

Damietta vista dai crociati

Predicare o combattere? La domanda si ripresenta quasi inalterata nei secoli, rappresentando la tensione che ha caratterizzato una parte cospicua della storia dei rapporti tra la leadership cristiana, laica ed ecclesiastica, e tutto ciò che si è posto al di fuori dell'ortodossia. Predicare o combattere? è anche il titolo di uno dei tre saggi che corredano l'edizione italiana di due fonti preziose per la conoscenza della fallimentare quinta crociata: l'anonimo Tractatus de locis et statu Sancte Terre Ierosolimitane e l'Historia damiatina, di Oliviero di Colonia, testimone oculare dell'assedio di Damietta del 1219, ultimo successo militare prima della definitiva ritirata delle milizie cristiane nel 1221.

Roma, 14/09/2009

Volontari di Azione cattolica, un’estate a Betlemme

Alcuni volontari rumeni e italiani dell'Azione cattolica, hanno trascorso parte dell'estate a Betlemme, impegnati nell'animazione in favore dei ragazzi. «L'occasione per conoscere gli amici dell'Ac di Betlemme - racconta Codrut Gabriel Morariu, dell'Ac rumena - è stata il pellegrinaggio internazionale dei giovani in Terra Santa promosso dal Fiac a fine dicembre del 2007. In continuità con il pellegrinaggio e con l'impegno dell'Azione cattolica di tutto il mondo verso i cristiani di Terra santa, è nata l'esperienza di animazione con oltre cento bambini di Betlemme».

Giorgio Bernardelli

I giacimenti di Giacobbe

Non c'è analisi sul Medio Oriente che non indugi sulla questione del petrolio. Ma c'è un aspetto che sta passando abbastanza inosservato: il dilagare anche in Israele della febbre dell'«oro nero». Che - come tutto quello che succede a Gerusalemme - si riveste anche di significati decisamente inaspettati. Partiamo da una notizia che riferita ieri da Arutz Sheva, l'agenzia vicina al mondo dei coloni: a ottobre nella zona del Mar Morto inizierà una serie di indagini per stabilire se nella zona vi sono giacimenti di petrolio e gas naturale. Non si tratta di un'indagine peregrina...

Madaba, quell’arsenale scuola d’accoglienza
Gerusalemme, 11/09/2009

Madaba, quell’arsenale scuola d’accoglienza

A Madaba, cittadina giordana circa trenta chilometri a sud di Amman, da tre anni opera il Sermig, il Servizio Missionario Giovani, di Torino. La comunità, sorta nel 1964 da un'intuizione di Ernesto Olivero, ha creato in Giordania un Arsenale dell'Incontro, centro diurno per bambini e ragazzi affetti da handicap di vario tipo. In un Paese in cui la disabilità è ancora vista come un tabù sociale e una maledizione, il centro è arrivato ad essere una seconda casa per una novantina di ragazzi, a cui garantisce l'istruzione di base con l'impiego di personale specializzato locale.

Ai pellegrini in preghiera
Terrasanta.net

Ai pellegrini in preghiera

Il sacerdote trentino don Piero Rattin offre ai gruppi di pellegrini che si recano in Medio Oriente due volumi intitolati Libro di Pellegrinaggio. Il primo è interamente dedicato all'itinerario in Terra Santa, il secondo copre Sinai e Giordania, Siria, Turchia, Grecia. Si badi bene, non si tratta di guide turistiche, ma di sussidi per la preghiera e le celebrazioni liturgiche. Per ogni tappa vengono proposti brani biblici, letture e canti appropriati. Entrambi i testi sono concepiti per affiancare le pubblicazioni che informano sulla storia, l'archeologia e le culture delle terre della Bibbia.

«Bambini di pace» dell’Unitalsi in Terra Santa
Milano, 07/09/2009

«Bambini di pace» dell’Unitalsi in Terra Santa

Centosettanta «bambini di pace» stanno camminando per le strade della Terra Santa. Sono i piccoli soci dell'Unitalsi, che per la prima volta ha scelto Israele e Palestina come meta del pellegrinaggio che dal 2004 dedica ai suoi ragazzi. Siamo a una prima assoluta, perché non ci sono precedenti di un viaggio di questo tipo ai Luoghi santi. Oltre 600 i partecipanti: con i bambini, in buona parte disabili, ci sono 300 tra genitori e nonni e 150 volontari dell'associazione. I pellegrini sono partiti con tre voli speciali da Milano, Roma e Catania il 4 settembre scorso, e rimarranno in Terra Santa fino al 9.

2010: l’Azione cattolica italiana investe su Betlemme
Roma, 07/09/2009

2010: l’Azione cattolica italiana investe su Betlemme

Il restauro della sala cinematografica del Catholic Action Centre di Betlemme, un progetto di formazione biblica per i giovani e un grande pellegrinaggio nazionale nel dicembre 2010: sono le tre iniziative che l'Azione cattolica (Ac) italiana ha presentato sabato 5 settembre scorso al suo convegno annuale dei presidenti diocesani. L'annuncio è stato dato nel corso di una serata dedicata al rapporto tra l'associazione laicale e la Terra Santa alla quale hanno preso parte padre Samuel Habib, parroco di Santa Caterina, la parrocchia latina di Betlemme, il presidente dell'Azione cattolica della cittadina, Husam Wahhab, e padre Giorgio Vigna, frate minore, commissario di Terra Santa per il Piemonte e presidente dei commissari d'Italia.

In Rete per la pace
Milano, 04/09/2009

In Rete per la pace

Quando si parla di Terra Santa restiamo sempre tutti affascinati dalla sua lunga storia. Ma Israele e la Palestina sono prima di tutto luoghi veri di oggi, luoghi vivi e soprattutto luoghi abitati da tanti giovani. Non stupisce - dunque - che anche qui spopolino i social network, la nuova frontiera delle reti informatiche. A questo proposito rilanciamo questa settimana due storie interessanti.

Per una Teologia dell’ospitalità
Claudio Monge

Per una Teologia dell’ospitalità

Viaggio nelle tre religioni abramitiche alle radici di una spiritualità dell’accoglienza
La storia di Ho Huan
Roberto Piumini

La storia di Ho Huan

Oskar Schindler
Francesca Cosi, Alessandra Repossi

Oskar Schindler

Vita del nazista che salvò gli ebrei
Verso la verità della Chiesa
Ernesto Borghi

Verso la verità della Chiesa

Leggere gli Atti degli Apostoli oggi