Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Sciacalli (e cinghiali) ai bordi delle città

Terrasanta.net
17 settembre 2022
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Sciacalli (e cinghiali) ai bordi delle città
Uno sciacallo fotografato nel parco Hayarkon a Tel Aviv, il 3 settembre 2022. (foto Tomer Neuberg/Flash90)

Nel parco Hayarkon di Tel Aviv, ma anche in altre città d’Israele, è sempre più comune incontrare gli sciacalli. In varie aree verdi urbane, specie durante i lockdown determinati dalla pandemia di Covid-19, questo canide di medie dimensioni ha preso il controllo del territorio. Branchi formati da diversi individui arrivano poco prima del tramonto. Essendo onnivori opportunisti (in una parola «spazzini»), vivono nascosti ai margini delle aree verdi e si avvicinano con il favore del buio per cibarsi degli avanzi lasciati dagli uomini. Il blocco per il coronavirus ha fatto avvicinare ai centri abitati la fauna selvatica anche in altre zone di Israele. A Haifa sono stati avvistati cinghiali, mentre lo stambecco ha fatto la sua comparsa nella località turistica marittima di Eilat.

«Tu sei quell’uomo» (2Sam 12,7)

«Tu sei quell’uomo» (2Sam 12,7)

La narrazione al servizio della formazione e dell'annuncio
Gerusalemme. Città impossibile – nuova edizione
Meir Margalit

Gerusalemme. Città impossibile – nuova edizione

Le chiavi per capire l’occupazione israeliana
Colorexploring
Barbara Marziali, Sandra Marziali

Colorexploring

Il metodo per conoscere se stessi e illuminare i lati oscuri della vita
«Voi chi dite che io sia?»
Francesco Patton

«Voi chi dite che io sia?»

In cammino con Pietro sulle orme di Gesù