Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Tutti a scuola! O forse no

Terrasanta.net
29 agosto 2022
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Tutti a scuola! O forse no
Inizio dell'anno scolastico in una scuola ebraica ultraortodossa a Beit Shemesh (Israele) il 28 agosto 2022. (foto Yonatan Sindel/Flash90)

In quelli che secondo i meteorologi israeliani potrebbero essere i giorni più torridi dell’anno, gli allievi delle scuole in Terra Santa iniziano questa settimana l’anno scolastico 2022-2023.

Il 29 agosto sono tornati in classe i ragazzi e ragazze palestinesi. Secondo i dati ufficiali diffusi a Ramallah dal ministero dell’Istruzione sono 3.200 le scuole che hanno riaperto i battenti in Cisgiordania, nella Striscia di Gaza e a Gerusalemme Est. Gli istituti pubblici, privati e dell’agenzia Onu che assiste i profughi palestinesi (l’Unrwa) assicureranno istruzione di vario grado a poco meno di 1 milione e 400 mila iscritti.

Già dal 28 agosto gli studenti popolano le scuole gestite dagli ebrei ultraortodossi in Israele, dove l’avvio ufficiale dell’anno scolastico è fissato al primo settembre. Qui pesano le rivendicazioni di aumenti salariali e le minacce di sciopero del personale docente, che denuncia anche una carenza di personale e invoca nuove assunzioni. Sindacati di categoria e ministero delle Finanze sono impegnati in estenuanti trattative per un regolare avvio delle lezioni. (g.s.)

Per una Teologia dell’ospitalità
Claudio Monge

Per una Teologia dell’ospitalità

Viaggio nelle tre religioni abramitiche alle radici di una spiritualità dell’accoglienza
La storia di Ho Huan
Roberto Piumini

La storia di Ho Huan

Oskar Schindler
Francesca Cosi, Alessandra Repossi

Oskar Schindler

Vita del nazista che salvò gli ebrei
Verso la verità della Chiesa
Ernesto Borghi

Verso la verità della Chiesa

Leggere gli Atti degli Apostoli oggi