Terrasanta.net | Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Agosto 2015

di Elisa Ferrero

Polizia contro polizia

Negli ultimi anni abbiamo assistito a ogni sorta di rivolta in Egitto, ma vedere dei poliziotti – che di solito fanno la parte dei «cattivi» nella narrazione rivoluzionaria – irrompere nell’edificio della direzione della Sicurezza di al-Sharqiyya e soffocare in mezzo ai loro stessi lacrimogeni è stata una scena a dir poco insolita. Che cosa ha causato questo rocambolesco rovesciamento delle parti?

Reuven Rivlin visita il santuario di Tabgha
Terrasanta.net

Reuven Rivlin visita il santuario di Tabgha

La mattina del 27 agosto scorso il presidente israeliano Reuven Rivlin si è recato a Tabgha, presso la chiesa della Moltiplicazione dei pani e dei pesci dove si è personalmente reso conto dei danni causati dall’incendio doloso del 18 giugno scorso. Una folta delegazione di ecclesiastici cattolici era ad attenderlo.

Il muro di separazione israeliano scalza gli ulivi a Cremisan
Chiara Cruciati

Il muro di separazione israeliano scalza gli ulivi a Cremisan

Dal 17 agosto i militari israeliani stanno sradicando decine di alberi, ulivi secolari di proprietà delle famiglie palestinesi di Beit Jala, villaggio a ovest di Betlemme, in Cisgiordania. Al loro posto sarà costruito il muro di separazione: dopo una battaglia legale di nove anni, ad agosto la Corte Suprema israeliana – ribaltando una sua precedente decisione – ha dato il via libera al ministero della Difesa.

di Giorgio Bernardelli

Pantano Libano

La protesta gira sui social con l'hashtag #YouStink, che esprime un concetto elementare: «Puzzate». Un nome che calza alla perfezione per la rivolta dei rifiuti che sta portando in piazza migliaia di persone in Libano. «Puzzate», come la spazzatura che da un mese ormai si ammassa nelle strade di Beirut. O come un'intera classe politica che ha portato il Paese alla paralisi.

Fronti di guerra: le cifre del dramma yemenita
Laura Silvia Battaglia, da Sana'a

Fronti di guerra: le cifre del dramma yemenita

Per lo più trascurato dai grandi media, continua il conflitto in Yemen. Ad oggi, secondo le recentissime stime dell’Onu, si contano 1.950 morti civili, 4.271 feriti e 20 mila rifugiati solo a Gibuti (un milione e 300 mila cittadini hanno abbandonato le loro case). E a tutto ciò si aggiunge il triste fenomeno dei bambini soldato.

Vaticano e Israele, nuovi francobolli per ricordare il viaggio di Papa Francesco
Danilo Bogoni

Vaticano e Israele, nuovi francobolli per ricordare il viaggio di Papa Francesco

Con un'emissione filatelica congiunta, il prossimo 2 settembre, lo Stato di Israele e la Città del Vaticano fanno memoria, ad oltre un anno di distanza, della visita di Papa Francesco in Terra Santa. In breve le caratteristiche dei nuovi francobolli, quasi identici, nel segno di una consuetudine di lunga data.

La sinagoga birmana
Francesco Pistocchini

La sinagoga birmana

Appare inattesa fra le stradine del vecchio quartiere coloniale di Yangon. Discreta e ben conservata, la sinagoga Musmeah Yeshua è il tempio di una piccola comunità di poche famiglie ebree.

Ramallah, quando la solidarietà è un ricamo
Chiara Cruciati

Ramallah, quando la solidarietà è un ricamo

Ogni giorno il Centro pastorale melchita di Ramallah è frequentato da decine di donne, che prendono parte a un laboratorio di ricamo nato ai tempi della prima Intifada per dare lavoro alle donne e renderle indipendenti. Il laboratorio consente anche di salvare una forma di artigianato tipico palestinese che rischiava di perdersi.

Marcuzzo: «Liberatevi della paura e venite in Terra Santa!»
Terrasanta.net

Marcuzzo: «Liberatevi della paura e venite in Terra Santa!»

«Volete abbandonare la Terra Santa al suo destino? Pellegrini, continuate a venire in Terra Santa! Qui è più sicuro che in Italia e in Europa! Liberatevi dalla paura e venite!». L’appello di monsignor Giacinto-Boulos Marcuzzo, vicario per Israele del patriarca latino di Gerusalemme è perentorio. Il pellegrinaggio in Terra Santa è possibile, le paure sono irrazionali.

Shomali: «Vi aspettiamo in Terra Santa a condividere il nostro sogno di pace»
Terrasanta.net

Shomali: «Vi aspettiamo in Terra Santa a condividere il nostro sogno di pace»

«Incoraggiamo fortemente i pellegrini a venire in Terra Santa, a camminare nei luoghi dove Cristo stesso ha camminato, a toccare con le loro stesse mani il nostro sogno di pace, di cui anche loro saranno certamente protagonisti». Così monsignor Willam Shomali, presidente della Commissione pellegrinaggi dell’Assemblea dei vescovi cattolici di Terra Santa.

Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai al sito dell'Ufficio pellegrinaggi
Una nuova strada
Cristiana Dobner

Una nuova strada

Carlo Maria Martini, gli Esercizi e la Parola
Grecia

Grecia

Luoghi cristiani e itinerari paolini
Il libro della vita
Alberto Mello

Il libro della vita

Leggere i Salmi
Preferivo le cipolle
Giorgio Bernardelli

Preferivo le cipolle

Dieci obiezioni (da sfatare) a un viaggio in Terra Santa