Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.

A marzo gli egiziani supereranno i 92 milioni. Quanti sono i cristiani?

Terrasanta.net
1 marzo 2013
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

Giorni fa l'Agenzia centrale di statistica del Cairo ha annunciato che nel mese di marzo la popolazione egiziana raggiungerà per la prima volta il traguardo di 92 milioni di cittadini. Di questi tuttavia, ufficialmente non si sa quanti siano i cristiani. Da tempo, reclamano questi ultimi, il governo tende a sminuire il loro peso demografico.


(Milano/c.g.) – Le Chiese egiziane lanciano un appello per un più accurato censimento della popolazione cristiana locale. Mercoledì scorso, infatti, l’Agenzia centrale di statistica del Cairo ha annunciato che nel mese di marzo, la popolazione del Paese sorpasserà per la prima volta quota 92 milioni di cittadini. Di questi tuttavia, ufficialmente non si sa quanti siano i cristiani.

Nell’ultimo censimento nazionale che riporta i dati relativi all’appartenenza religiosa, risalente al 1986, i copti censiti dallo Stato furono 2,8 milioni, il 5,7 per cento della popolazione. «La Chiesa già allora ebbe da ridire su questo dato – ha dichiarato al quotidiano Egypt Independent Ikram Lamei, portavoce della Chiesa evangelica egiziana –. Siamo infatti convinti che i copti siano un numero molto superiore, compreso tra l’8 e il 10 per cento della popolazione. Le statistiche in Egitto non sono accurate».

In effetti, il calcolo esatto della presenza cristiana in Egitto pare essere tecnicamente complicato: secondo Abu Bakr al-Gendy, presidente dell’Agenzia statistica, i dati relativi allo stato civile dei cittadini (appartenenza religiosa compresa) sarebbero conservati al ministero dell’Interno e l’agenzia non disporrebbe di una copia della banca dati. Già lo scorso giugno Naguib Gabriel, responsabile della Federazione egiziana per i diritti umani, aveva annunciato l’introduzione di una causa presso la Corte amministrativa del Consiglio di stato, perché sia il primo ministro, sia l’Agenzia di statistica si impegnassero finalmente di divulgare l’esatto numero dei cristiani residenti nel Paese.

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Sostienici

Terrasanta.net conta anche sul tuo aiuto

Dona ora
La città della speranza
Lesław Daniel Chrupcała

La città della speranza

Incontrare Gerusalemme
Una forma di vita secondo il Vangelo
Francesco Patton

Una forma di vita secondo il Vangelo

Schede di riflessione sulla Regola bollata per la formazione permanente in fraternità
L’ebreo di Nazaret
Frédéric Manns

L’ebreo di Nazaret

Indagine sulle radici del cristianesimo