Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Luglio 2012


Daniele Civettini

La coscienza del Cristo secondo Max Gallo

Era Dio, di Max Gallo, è una vita di Gesù. Come dice François Mauriac, Max Gallo scrive «in ginocchio», lui, accademico di Francia, politico e giornalista, storico e romanziere, attratto dalla psiche dei grandi uomini. L’inizio della storia è collocato sul Golgota osservato dagli occhi del centurione Flavio... Poco per volta Flavio si converte, seguendo da lontano la vita dei discepoli del Risorto, come un’ombra sempre meno timorosa della luce.

Franciscan Media Center

Video – «Bentornati a casa!»

Welcome Home!, «Bentornati!». Quaranta giovani palestinesi provenienti da tutto il mondo sono tornati per alcuni giorni, nella loro terra d’origine. Per qualcuno è la prima volta, per altri è l’occasione di far visita alla propria famiglia dopo molti anni. In ogni caso, un’occasione unica per rafforzare un’appartenenza mai dimenticata.

Tra <i>Sharia</i> e Diritto prende forma la nuova Costituzione egiziana
Carlo Giorgi

Tra Sharia e Diritto prende forma la nuova Costituzione egiziana

La commissione dell’Assemblea costituente egiziana incaricata di delineare i fondamenti dello Stato ha trovato ieri un accordo sui contenuti dell’articolo più controverso e «pericoloso» della prima Costituzione democratica del Paese, ovvero quello che definisce il ruolo dell’Islam nel nuovo Egitto. Prevalgono le posizioni moderate.

Tumulti sciiti, con vittime e arresti, nella Penisola Arabica
Terrasanta.net

Tumulti sciiti, con vittime e arresti, nella Penisola Arabica

Continuano, nonostante il pugno di ferro dei governanti e l'apparente normalità della vita quotidiana, i moti di protesta nella Penisola Arabica. In particolare recentemente vi sono state manifestazioni, arresti e alcune vittime tanto in Bahrein quanto in Arabia Saudita, dove sunniti e sciiti faticano a convivere.

I libici hanno votato. Verso la formazione di un governo provvisorio
Terrasanta.net

I libici hanno votato. Verso la formazione di un governo provvisorio

Solo tra qualche giorno si conosceranno i risultati ufficiali delle elezioni libiche, svoltesi sabato 7 luglio per eleggere il Congresso nazionale libico, che avrà il compito di nominare un nuovo primo ministro e un governo e che guidi il Paese in durante la fase di transizione. Il 60 per cento degli aventi diritto si è recato alle urne. Il futuro resta incerto.

Manuela Borraccino

Dalla Rete a piazza Tahrir, la rivoluzione secondo Ghonim

C’è la parabola personale e civile di un giovane ingegnere egiziano esperto di marketing e appassionato di Internet. Ma in Rivoluzione 2.0 Wael Ghonim, il blogger che ha lanciato la rivolta di piazza Tahrir, racconta soprattutto la nascita del movimento che aggregandosi sul Web ha rovesciato il regime di Hosni Mubarak, passando dal mondo virtuale a quello reale.

Franciscan Media Center

Video – Lo Yad Vashem e Pio XII. Il nunzio Franco non esulta

Il nuovo pannello sul Vaticano e l’Olocausto esposto al Museo Yad Vashem di Gerusalemme l’avrebbe scritto in modo diverso mons. Antonio Franco, nunzio apostolico in Israele. «In quella didascalia non c’è quello che amerei leggere, ma riconosco che c'è una maggiore apertura», osserva il diplomatico pontificio, che aggiunge un rimpianto...

Siria 2012, assalto al Krak
Giorgio Bernardelli

Siria 2012, assalto al Krak

Sono ore importanti dal punto di vista diplomatico sul fronte della crisi siriana. A rendere bene l’idea delle difficoltà in cui versa ormai il presidente siriano Assad è la notizia della fuga all’estero del generale Manaf Tlass, una delle figure più importanti dell’esercito. Sfigura la vita delle persone questa guerra. Ma sfigura anche i luoghi: come il celebre Krak dei Cavalieri.

Terrasanta.net

In Siria armi straniere, terroristi, bambini soldato e centri di tortura

Precipita drammaticamente il conflitto siriano. Il ministro degli Esteri iracheno, Hoshyar Zebari, ha denunciato l’esistenza di un flusso di combattenti di al Qaeda che raggiunge la Siria attraverso il confine iracheno. Ma sembra ormai documentato il ricorso ai bambini soldato e il massiccio impiego di armi straniere. E si parla di decine di centri di tortura.

Le organizzazioni femminili egiziane: Diciamo la nostra al presidente Morsi
Terrasanta.net

Le organizzazioni femminili egiziane: Diciamo la nostra al presidente Morsi

Migliorerà la condizione femminile in Egitto? Il neo-eletto presidente, Mohammed Morsi, alcuni giorni fa ha annunciato la sua intenzione di nominare ben cinque vicepresidenti, tra cui una donna e un cristiano copto. L’iniziativa è la conseguenza del sempre maggiore peso conquistato dalle donne egiziane. Che però chiedono di più.

Il profeta e la balena
David-Marc d’Hamonville

Il profeta e la balena

Rileggere il libro di Giona
Tutt’intorno è Francia
Carlo Grande

Tutt’intorno è Francia

Grand tour sentimentale dalle brume di Calais alla luce di Marsiglia
Calendario di Terra Santa 2023 (da tavolo)

Calendario di Terra Santa 2023 (da tavolo)

Gregoriano, giuliano, copto, etiopico, armeno, islamico, ebraico
Corso di greco biblico
Elisa Chiorrini

Corso di greco biblico

Fonetica, morfologia e note di sintassi