Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
A 800 anni da quel dialogo, un convegno tra memoria e progetto. Alla Fondazione Ambrosianeum, di Milano, dalle 14.30 del 25 marzo.

San Francesco e il Saladino. Storia e attualità

25/03/2009  |  Milano
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

L'anno 1209 presentava molte analogie con il nostro 2009. Oggi come allora, le culture espresse dalle tre religioni «del Libro», la giudaica, la cristiana, l'islamica, appaiono fronteggiarsi, competere, combattersi. Nel 1209 un uomo come Francesco d'Assisi compì un gesto dirompente recandosi in Oriente per incontrare il principale interlocutore islamico, il Saladino. A ottocento anni da quell'incontro, oltrechè commemorarlo, il convegno si propone di verificare la persistenza del suo messaggio in Palestina e la sua intatta efficacia in una città come Milano dove tanti operano tenacemente per l'accoglienza, la comprensione e lo scambio reciproco.


La Fondazione culturale Ambrosianeum e l’Università popolare di Milano organizzano un convegno sul tema:

A 800 anni da un incontro storico
San Francesco
e il Saladino
Cristianesimo e Islam
tra memoria e progetto

L’anno 1209 presentava molte analogie con il nostro 2009. Oggi come allora, le culture espresse dalle tre religioni «del Libro», la giudaica, la cristiana, l’islamica, appaiono fronteggiarsi, competere, combattersi. Nel 1209 un uomo, Francesco d’Assisi, che viveva i profondi sconvolgimenti che stavano rivoluzionando l’Occidente cristiano e che ne era protagonista, ebbe piena coscienza di ciò e, trasgredendo leggi e consuetudini secolari, volle raggiungere in Oriente il principale interlocutore islamico, il Saladino. Non sappiamo cosa si dissero, in una discussione che giunse però al cuore del problema, di tutti i problemi, che venne sicuramente affrontata da uomini con profonde affinità, saldi in una dimensione di religiosità profonda e sofferta, intrisi di fede e di misticismo. In Palestina rimase l’eco delle voci di Francesco e del Saladino. Si spiega così, già nel XIV secolo, la creazione della Custodia di Terra Santa, esempio di comprensione reciproca, di dialogo e spesso di cooperazione, pur nelle difficoltà. A ottocento anni dall’incontro avvenuto a Damietta, oltrechè commemorarlo, il convegno si propone di verificarne l’intatta efficacia in una città, come Milano, dove tanti operano tenacemente per l’accoglienza, la comprensione e lo scambio reciproco.

Intervengono:

Marco Garzonio
Presidente Ambrosianeum
Introduzione. Raccontare la Terra Santa

Franco Cardini
Docente di Storia medievale – Università Firenze
L’incontro di due mondi: valore e attualità
del viaggio di Francesco in Oriente

Hamza Roberto Piccardo
Membro dell’European Muslim Network
L’incontro di due mondi: valore e attualità
del viaggio di Francesco in Oriente

Salvatore Natoli
Docente di Filosofia della politica
Università Milano Bicocca
Accoglienza, scambio, civiltà

Ermanno Arslan
Presidente dell’Università Popolare di Milano
Gli archeologi francescani in Medio Oriente

padre Pierbattista Pizzaballa
Custode di Terra Santa
La Custodia di Terra Santa
ponte tra religioni e culture

L’appuntamento è per il 25 marzo 2009 alle 14.30 presso:

Ambrosianeum
Sala Falck (100 posti)
via Delle Ore, 3 – 20122 Milano
tel. 02 86.46.40.53 – fax 02 86.46.40.60
Orario segreteria: 9.00-13.00
info@ambrosianeum.orgwww.ambrosianeum.org

Per raggiungere l’Ambrosianeum coi mezzi pubblici: MM1 – MM3 fermata Duomo; bus 54; tram 12 – 15 – 23 – 27. 

Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
La città della speranza
Lesław Daniel Chrupcała

La città della speranza

Incontrare Gerusalemme
Una forma di vita secondo il Vangelo
Francesco Patton

Una forma di vita secondo il Vangelo

Schede di riflessione sulla Regola bollata per la formazione permanente in fraternità
L’ebreo di Nazaret
Frédéric Manns

L’ebreo di Nazaret

Indagine sulle radici del cristianesimo