Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Mozart a Ramallah

19/04/2007  |  Milano
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

La musica di Mozart tra Nablus, Betlemme e Ramallah. Suonata da concertisti di livello internazionale, per una buona metà palestinesi. Uno dei problemi più gravi dei racconti del conflitto israelo-palestinese sono le immagini stereotipate che rimbalzano sui nostri mass media. Quelle in cui Israele e i Territori sono solo i caccia F16 e i kamikaze di Hamas. Invece c'è anche altro. Ce ne dà conto un articolo di Haaretz.


La musica di Mozart tra Nablus, Betlemme e Ramallah. Suonata da concertisti di livello internazionale, per una buona metà palestinesi. Uno dei problemi più gravi dei racconti del conflitto israelo-palestinese sono le immagini stereotipate. Quelle in cui Israele e i Territori sono solo i caccia F16 e i kamikaze di Hamas.

Vale proprio la pena di leggere, allora, questo articolo di Noam Ben Ze’ev, pubblicato l’altro giorno sul quotidiano Haaretz. Racconta di un vero e proprio Festival mozartiano svoltosi nei Territori palestinesi. Dimostrazione che la Palestina di Hamas è comunque un posto dove oggi si possono eseguire in pubblico brani come l’Ave Verum o il Requiem o il Flauto magico. E riempire le sale. Anche se con qualche difficoltà.

«Molti ci avevano consigliato di non venire – ha raccontato uno degli organizzatori britannici dell’inziativa al giornalista di Haaretz -. “Raccogliete soldi” ci dicevano “formate una lobby per i palestinesi, ma non venite. Ora non è il momento”. Altri invece ci hanno incoraggiato, perché sentono che la vita culturale nelle due società – palestinese e israeliana – non deve cadere vittima della situazione della sicurezza, e che i palestinesi non devono soffrire un isolamento culturale peggiore di quello che già sperimentano. Per loro è importante continuare a sentirsi parte della comunità internazionale».

Nessuno ce lo racconta mai, ma succede anche questo oggi a Ramallah.

Clicca qui per leggere l’articolo di Haaretz

Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Il cantico della felicità
Khalil Gibran

Il cantico della felicità

Caleidoscopio sulla pace del cuore
Chiamati a libertà
Silvano Fausti

Chiamati a libertà

L'ultima parola di un profeta del nostro tempo
Guida letteraria del mondo

Guida letteraria del mondo

Pagine di viaggio dai più grandi scrittori d'ogni tempo e latitudine
Il libro delle preghiere che guariscono

Il libro delle preghiere che guariscono

Le parole che curano e consolano da tutte le fedi e le culture