Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Un ricordo grato di don Alfredo Pizzuto

Terrasanta.net
20 marzo 2024
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Un ricordo grato di don Alfredo Pizzuto
In uno scatto dell'estate 2023, monsignor Alfredo Pizzuto (a sin.) con fra G. Claudio Bottini, decano emerito dello Studium Biblicum Franciscanum di Gerusalemme.

Da Siena giunge la notizia della morte di mons. Alfredo Pizzuto, grande amico della Terra Santa, dei francescani e dei cristiani di Gerusalemme. Canonico onorario del Santo Sepolcro, don Alfredo si è spento ieri a 73 anni d'età.


(g.s.) – Sorella morte ha bussato ieri – 19 marzo 2024 – alla porta di mons. Alfredo Pizzuto, già monaco olivetano e successivamente rettore, per una ventina d’anni, della chiesa di San Cristoforo, nel centro storico di Siena, nonché canonico onorario del Capitolo della cattedrale.

Don Alfredo era anche legatissimo a Gerusalemme e alla Terra Santa e per questa ragione vogliamo ricordarlo. Proprio come riconoscimento di questo suo particolare legame, nel febbraio 2022 il patriarca latino mons. Pierbattista Pizzaballa lo aveva nominato canonico onorario della basilica del Santo Sepolcro. Nato a Lucito (Campobasso) il 27 ottobre 1950, Pizzuto era stato ordinato sacerdote il 24 giugno 1982.

Con TS Edizioni, la nostra casa editrice, ha pubblicato negli ultimi anni alcuni volumi: Paolo VI in Terra Santa. Sulle orme di un pellegrino d’eccezione (nel 2012); Ser Mariano di Nanni da Siena in Terra Santa (2020) e Gerusalemme. Il Calvario. Arte, Catechesi, Preghiera (2022).

«Chi conosce don Pizzuto – scriveva il francescano fra G. Claudio Bottini nella Prefazione a quest’ultimo volume – sa che per Gerusalemme e in particolare per la basilica del Santo Sepolcro – dove, grazie alle relazioni amichevoli con alcuni francescani, ha avuto la gioia anche di prestare servizio religioso – egli ha una vera passione. Chi scrive e pochi altri sanno che questa sua passione si è espressa pure con gesti di grande generosità. (…) Il suo amore per la Terra Santa e la simpatia per i francescani lo hanno portato a coinvolgersi e interessare altri in iniziative di carità e in vari progetti».

Il funerale avrà luogo alle 10.00 di domani, 21 marzo 2024, nella cripta della basilica di San Domenico, a Siena. Il rito sarà presieduto dal cardinale arcivescovo Augusto Paolo Lojudice.

Nel viaggio verso il paese natale, dove troverà sepoltura, la salma sosterà anche all’abbazia di Monte Oliveto Maggiore.

Clicca qui per leggere il ricordo di mons. Pizzuto che fra Bottini ha scritto in occasione del funerale e inviato a parenti e amici del defunto a Lucito.

Ultimo aggiornamento: 25/03/2024 12:08

«Tu sei quell’uomo» (2Sam 12,7)

«Tu sei quell’uomo» (2Sam 12,7)

La narrazione al servizio della formazione e dell'annuncio
Gerusalemme. Città impossibile – nuova edizione
Meir Margalit

Gerusalemme. Città impossibile – nuova edizione

Le chiavi per capire l’occupazione israeliana
Colorexploring
Barbara Marziali, Sandra Marziali

Colorexploring

Il metodo per conoscere se stessi e illuminare i lati oscuri della vita
«Voi chi dite che io sia?»
Francesco Patton

«Voi chi dite che io sia?»

In cammino con Pietro sulle orme di Gesù