Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Ordine del Santo Sepolcro, Filoni Gran Maestro

Terrasanta.net
13 dicembre 2019
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Ordine del Santo Sepolcro, Filoni Gran Maestro
Il cardinale Fernando Filoni, neo Gran Maestro dell'Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme.

Dall'8 dicembre scorso il cardinale Fernando Filoni (73 anni) è alla testa dell'Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Il sodalizio conta 30 mila membri in tutto il mondo solidali e in comunione con la Chiesa della Terra Santa.


(g.s.) – Da domenica 8 dicembre, festa dell’Immacolata Concezione, il cardinale Fernando Filoni (73 anni) è il nuovo Gran Maestro dell’Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme. La nomina di papa Francesco è stata resa nota in giorno domenicale, con un’eccezione alla consuetudine secondo la quale le nomine vengono rese pubbliche dalla sala stampa vaticana in giorni feriali.

Il cardinale lascia così la guida della Congregazione vaticana per l’evangelizzazione dei popoli (un tempo nota come Propaganda Fide), restando però al timone fino a metà gennaio 2020, quando dalle Filippine giungerà a Roma il suo successore: l’arcivescovo di Manila, cardinale Luis Antonio Gokim Tagle (62 anni), teologo e dal 2015 anche presidente di Caritas Internationalis.

La notizia della nomina del nuovo Gran Maestro è giunta a sorpresa, a ridosso del Natale, anche se l’avvicendamento del cardinale Edwin Frederick O’Brien, che ha superato nell’aprile scorso la soglia degli 80 anni, era nell’ordine delle cose. Solo in questi ultimi giorni Filoni ha preso contatti formali con gli uffici del Gran Magistero dell’Ordine e questa mattina, 13 dicembre, è stato ricevuto da papa Francesco. Fin qui è rimasto in silenzio. Il sito istituzionale dell’ordine equestre gerosolimitano non ha ancora pubblicato un suo messaggio di saluto.

Il sito riporta invece le parole dello statunitense cardinale O’Brien: «È con piena accettazione ed assoluto apprezzamento che accolgo la decisione di Papa Francesco di avvicendarmi come Gran Maestro dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme e sono particolarmente felice che Sua Santità abbia nominato Sua Eminenza il Cardinale Fernando Filoni quale mio successore. Sono stato privilegiato ben oltre il tempo della mia lettera di dimissioni che ho presentato cinque anni fa. Nel corso degli oltre otto anni come Gran Maestro, ho rafforzato la mia personale fede e l’amore per la nostra Chiesa constatando l’impegno nel perseguire i fini dell’Ordine da parte dei nostri membri, che si sono espressi in differenti culture e lingue ma tutti come ferventi cattolici». Dopo aver ringraziato i suoi principali collaboratori negli otto anni di governo dell’Ordine, O’Brien ha soggiunto: «Desidero dare il benvenuto a Sua Eminenza il Cardinale Filoni come nostro Gran Maestro. La sua lunga ed ampia esperienza pastorale ed amministrativa nel servizio della nostra Chiesa Universale saranno preziosi nel guidare l’Ordine nel suo futuro cammino. A lui offro il mio pieno e fraterno appoggio mentre prego per la continua intercessione della Beata Vergine Maria, Regina della Palestina».

Il cardinale Filoni è un ecclesiastico di grande esperienza e conosce bene il Medio Oriente, avendo trascorso lunghi anni nel servizio diplomatico della Santa Sede. In particolare, è stato contemporaneamente nunzio apostolico in Giordania e in Iraq, tra il 2001 e il 2006. Rimase al suo posto a Baghdad anche durante la guerra scatenata dagli Stati Uniti (e alleati) nel 2003 per rovesciare il presidente Saddam Hussein.

Prima di essere creato cardinale da papa Benedetto XVI nel 2012 e messo a capo del dicastero che ha giurisdizione sulle missioni cattoliche in molte regioni del mondo, Filoni ha lavorato come diplomatico pontificio in Sri Lanka, Iran, Brasile e Filippine, oltre che in Segreteria di Stato in due distinti periodi.

L’Ordine del Santo Sepolcro, che gli è affidato, è oggi presente in una quarantina di Paesi e conta 30 mila membri laici (cavalieri e dame) ed ecclesiastici. Duplice lo scopo della sua missione: una particolare comunione spirituale con la Chiesa di Terra Santa; il sostegno concreto alle opere del Patriarcato latino di Gerusalemme che estende la propria giurisdizione sui cattolici di rito latino in Israele, Palestina, Giordania e Cipro.

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Acque di Sopra e Acque di Sotto

Acque di Sopra e Acque di Sotto

Letture e interpretazioni di testi sacri
Finalmente libera!
Asia Naurīn Bibi, Anne-Isabelle Tollet

Finalmente libera!

I bambini non perdonano
Vanessa Niri

I bambini non perdonano

Che fine ha fatto l’infanzia al tempo del coronavirus?
Perché la politica non ha più bisogno dei cattolici
Fabio Pizzul

Perché la politica non ha più bisogno dei cattolici

La democrazia dopo il Covid-19