Terrasanta.net | Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

L’ordinazione episcopale del nuovo vicario apostolico di Istanbul

Terrasanta.net
10 giugno 2016
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
L’ordinazione episcopale del nuovo vicario apostolico di Istanbul
Mons. Rubén Tierrablanca Gonzales in una foto d'archivio scattata ad Istanbul. (foto G. Caffulli)

Domani, 11 giugno, ad Istanbul il cardinale Leonardo Sandri consacra vescovo il frate minore mons. Rubén Tierrablanca Gonzalez, nuovo vicario apostolico della comunità cattolica latina sul Bosforo.


(g.s.) – Sarà il cardinale Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione per le Chiese orientali a presiedere domani 11 giugno, ad Istanbul l’ordinazione episcopale di fra Rubén Tierrablanca Gonzalez, frate minore messicano di 63 anni, chiamato al ministero di vicario apostolico di Istanbul. Accanto al cardinale, come principali consacranti, anche altri due vescovi di recente nomina in Turchia: il domenicano mons. Lorenzo Piretto, arcivescovo di Izmir dal dicembre 2015, e il gesuita mons. Paolo Bizzeti, vicario apostolico dell’Anatolia da un mese prima.

Il neo vescovo succede all’assunzionista francese mons. Louis Pelâtre che ha lasciato l’incarico in aprile, secondo le norme canoniche, dopo il compimento dei 75 anni. Conosce già molto bene la realtà locale perché vive in Turchia dal 2003 ed è stato superiore dei frati minori ad Istanbul e della locale Fraternità internazionale per il dialogo ecumenico e interreligioso. Nella città sul Bosforo ha anche ricoperto l’incarico di parroco di Santa Maria Draperis e, dal 2014, di vicario di mons. Pelâtre. Monsignor Tierrablanca Gonzalez è diventato prete, nell’Ordine dei Frati Minori, nel 1978. Per due anni è stato formatore in seminario in Messico. Poi si è trasferito per studi a Roma. Inviato come formatore in Texas (Usa) nel 1985, vi è rimasto fino al 1990. Nel 1992 è tornato a Roma, dove ha ricoperto vari incarichi prima di essere inviato in Turchia dal ministro generale dell’epoca, fra José Rodriguez Carballo.

In tutta la Turchia i fedeli cattolici sono 53 mila (lo 0,07 per cento della popolazione totale, che supera i 76 milioni di abitanti). Le circoscrizioni ecclesiastiche (diocesi e vicariati) sono 7 e le parrocchie 54 (più altri 13 centri pastorali). I sacerdoti sono una sessantina, altrettante le religiose. La Chiesa gestisce scuole (23 tra materne, elementari e medie), ospedali e ambulatori (5), istituti per anziani, invalidi e disabili (5), istituzioni rieducative (6).

Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai al sito dell'Ufficio pellegrinaggi
Una nuova strada
Cristiana Dobner

Una nuova strada

Carlo Maria Martini, gli Esercizi e la Parola
Grecia

Grecia

Luoghi cristiani e itinerari paolini
Il libro della vita
Alberto Mello

Il libro della vita

Leggere i Salmi
Preferivo le cipolle
Giorgio Bernardelli

Preferivo le cipolle

Dieci obiezioni (da sfatare) a un viaggio in Terra Santa