Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Da Gerusalemme a Milano, pensando all’Editto di Costantino

Terrasanta.net
3 settembre 2013
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Da Gerusalemme a Milano, pensando all’Editto di Costantino
Una delle sale del Museo archeologico di Milano.

Tra le molte iniziative che si susseguono nel capoluogo lombardo, e non solo, per celebrare i 1.700 anni dell’Editto di Costantino una in particolare ci sembra particolarmente interessante: la mostra Da Gerusalemme a Milano, inaugurata nel luglio scorso e che si protrarrà fino al giugno 2014 presso il Civico museo archeologico di Milano.


(Milano/g.c.) – Tra le molte iniziative che si susseguono nel capoluogo lombardo, e non solo, per celebrare i 1.700 anni dell’Editto di Costantino (segnaliamo tra l’altro anche il XIII Simposio intercristiano La vita dei cristiani e il potere civile, che si è tenuto dal 28 al 30 agosto in Università Cattolica organizzato dall’Istituto francescano di spiritualità della Pontificia università Antonianum di Roma e dalla Facoltà di teologia dell’Università Aristotele di Salonicco) una in particolare ci sembra particolarmente interessante: la mostra Da Gerusalemme a Milano, inaugurata nel luglio scorso e che si protrarrà fino al giugno 2014 presso il Civico museo archeologico di Milano (corso Magenta, 15).

A differenza della mostra dedicata all’imperatore a Palazzo Reale (e fino a metà settembre al Colosseo a Roma), l’esposizione del Museo archeologico meneghino entra maggiormente nel contesto storico, politico e religioso in cui è nato il cristianesimo e le correnti filosofiche e religiose che interagirono con il suo progressivo affermarsi tra il I e il IV secolo d.C. nonché i complessi rapporti tra la Chiesa e il potere imperiale.

Accompagnata da un ricco apparato didattico, articolato in diverse sezioni (La Giudea al volgere dell’era cristiana; Il Cristianesimo e le filosofie classiche; L’Egitto tra antichi e nuovi dèi; I culti misterici; I Cristiani e l’Impero, Le origini del Cristianesimo a Milano), la mostra offre al visitatore numerosi reperti frutto dagli scavi condotti negli anni Sessanta del secolo scorso in Israele da Antonio Frova e Maria Teresa Fortuna.

Tra i materiali spiccano, oltre ai balsamari vitrei rinvenuti nelle tombe di Acco, che attestano il passaggio alla tecnica di soffiatura, scoperta proprio nella zona verso la fine del I secolo a.C., il calco della famosa epigrafe di Ponzio Pilato, unica attestazione diretta e coeva del prefetto noto dai Vangeli, rinvenuta nel teatro di Cesarea, e un tesoretto aureo, composto da gioielli e croci d’oro, sempre da Cesarea. I rapporti tra cristianesimo e potere imperiale sono illustrati attraverso una serie di monete di particolare pregio. La sezione dedicata ai culti misterici evidenzia le caratteristiche di questa forma di religiosità, che convisse per i primi secoli con il cristianesimo e con cui ebbe diversi punti di contatto, per poi scomparire a seguito dell’affermazione del cristianesimo. Le sezione dedicata alle origini del cristianesimo a Milano chiude idealmente l’esposizione all’interno della torre poligonale delle mura romane, dove gli affreschi del XIII secolo documentano la devozione verso i primi martiri milanesi.

Una mostra che merita senza dubbio di essere visitata, che ci aiuta a capire il contesto di pluralismo religioso dei primi secoli cristiani all’interno del quale si colloca l’opera di Costantino. Un solo rammarico: l’esposizione arriva quando la mostra di Palazzo Reale ha già chiuso i battenti, mentre avrebbe dovuto esserne la necessaria prolusione.

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
I più letti
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Sostienici

Terrasanta.net conta anche sul tuo aiuto

Dona ora
Sorella anima
David-Marc d’Hamonville

Sorella anima

Alla scoperta di una interiorità possibile
Il volo di Nura
Paola Caridi

Il volo di Nura

L’ebreo di Nazaret
Frédéric Manns

L’ebreo di Nazaret

Indagine sulle radici del cristianesimo