Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia
Dal 23 al 29 luglio il corso di formazione del Sae a Chianciano Terme (Siena).

Chiamati alla fede nei giorni della storia

23/07/2006  |  Chianciano Terme (Siena)
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

Sarà la volta numero 43. Il Segretariato attività ecumeniche (Sae) chiama nuovamente a raccolta i suoi amici e simpatizzanti. Ma anche tutti coloro che vogliano comprendere, approfondire e confrontarsi su questioni di carattere ecumenico e interreligioso di stretta attualità. Convengono personalità di varie estrazioni culturali e confessioni: dal cattolico, al protestante, all'ortodosso, all'ebreo, al musulmano.


Anche quest’estate, com’è accaduto ogni anno per altre 42 volte, torna la sessione di formazione promossa dal Segretariato attività ecumeniche (Sae), il «movimento interconfessionale di laici per l’ecumenismo e il dialogo a partire dal dialogo ebraico-cristiano» fondato a Venezia nel 1947 da Maria Vingiani.

Il tema individuato è: Chiamati alla fede, nei giorni della storia. Chiese, identità, laicità.
Il luogo del corso il Centro congressi Excelsior di Chianciano Terme (Siena).
Le date: dal 23 al 29 luglio prossimo.

Impossibile riassumere qui, in poche righe, i molteplici contenuti della sei giorni e la lunga lista di relatori e coordinatori dei lavori di gruppo.

Rimandiamo chi fosse interessato al Programma pubblicato nel sito web del Sae.

Certo non possiamo esimerci dal sottolineare l’autorevolezza della proposta.

Le iscrizioni devono pervenire alla sede del Segretariato, a Milano, entro il 15 luglio.

 

Il dono della speranza
Alessandro Cavicchia

Il dono della speranza

Per attraversare la pandemia, e non solo
Bibbia tra orientalistica e storiografia
Tomislav Vuk

Bibbia tra orientalistica e storiografia

Una introduzione