Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.

Overland in bicicletta. Dalla Lombardia a Gerusalemme lungo la Francigena

11/05/2006  |  Milano
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
<i>Overland</i> in bicicletta. Dalla Lombardia a Gerusalemme lungo la Francigena

Presentato a Milano questa mattina, presso il Centro Terra Santa, il pellegrinaggio in bicicletta verso Gerusalemme promosso dallo staff di Overland per l'estate prossima. Undici cicloamatori percorreranno 4.000 chilometri da Lurago d'Erba (Como) fino ai Luoghi Santi. Seguiranno i passi degli antichi pellegrini lungo la Via Francigena imbarcandosi, poi, in Puglia alla volta delle coste sud-orientali del Mediterraneo.


(a.g.) – Pedaleranno per quattromila chilometri prima di arrivare nei Luoghi Santi in bicicletta. È stato presentato questa mattina, presso la sede delle Edizioni Terra Santa a Milano, il singolare pellegrinaggio di un gruppo di cicloamatori. Partiranno da Lurago D’Erba (Como) il prossimo 28 luglio e arriveranno a Gerusalemme il 26 agosto.

Giancarlo Corbellini, coordinatore dell’iniziativa, ha precisato che si tratterà di un pellegrinaggio e non di un’impresa sportiva. I partecipanti seguiranno gli antichi sentieri dei pellegrini medievali che dopo aver attraversato l’Italia s’imbarcavano dai porti pugliesi. Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenuti anche Giuseppe Caffulli, direttore delle Edizioni Terra Santa, Vittorio Frigerio, sponsor dell’iniziativa, e Beppe Tenti, l’ ideatore dei viaggi di Overland che ha curato l’organizzazione del pellegrinaggio. Venticinque le tappe previste, per una media di 140-150 chilometri al giorno. Il gruppo sarà formato da undici cicloamatori, tra cui due donne, oltre a quattro accompagnatori che guideranno due pulmini per l’assistenza. In Israele visiteranno e porteranno un contributo economico al centro scolastico «Effetà Paolo VI» di Betlemme, diretto dalle suore Dorotee figlie dei Sacri Cuori di Vicenza, specializzato nella rieducazione audiofonetica dei bambini sordi; e all’Holy Family Center di Nazareth, la casa di accoglienza dell’Opera don Guanella, che assiste i disabili psicofisici e anziani.

L’auspicio degli organizzatori è di riuscire ad arrivare in Terra Santa, nonostante la difficile situazione politica. Sarà una profonda esperienza di fede che i promotori intendono riproporre in futuro viste le numerose richieste di partecipazione raccolte.

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Sostienici

Terrasanta.net conta anche sul tuo aiuto

Dona ora