Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

La meditazione per ebrei, cristiani e musulmani

Giulia Ceccutti
7 giugno 2024
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
La meditazione per ebrei, cristiani e musulmani

Da questo libro a sei mani la meditazione emerge come «un fenomeno che, seppur affrontato in modi diversi, continua ad essere un ponte tra la ricerca interiore contemporanea e la spiritualità nelle grandi religioni monoteiste».


Un percorso – ricco di fonti testuali, ben documentato e affascinante – attraverso le molteplici e sfaccettate concezioni di ciò che chiamiamo «meditazione» all’interno delle tre grandi religioni monoteiste: ebraismo, cristianesimo, islam. Con una premessa: il linguaggio necessita sempre di cautela. Non esiste infatti un termine comune per indicare la «meditazione» nelle tre fedi. In ebraico, addirittura, non è presente il vocabolo per identificare il concetto (ma l’assenza «non significa che nell’ebraismo antico ne mancasse la pratica», si precisa nel testo).

È quanto esplorato in questo corposo ma scorrevole volume a sei mani: Paolo Branca, docente di lingua e letteratura araba presso l’Università Cattolica di Milano, Federico Dal Bo, studioso di ebraistica e filosofia, Valentina Duca, ricercatrice presso l’Università Ebraica di Gerusalemme.

La meditazione ne emerge come un elemento non universale e comune, ma piuttosto come «un fenomeno che, seppur affrontato in modi diversi, continua ad essere un ponte tra la ricerca interiore contemporanea e la spiritualità nelle grandi religioni monoteiste».

L’impianto delle tre parti in cui si divide il libro è omogeneo. A una prima sezione introduttiva segue un itinerario storico che ripercorre l’evolversi della meditazione in ciascuna delle tre tradizioni, dall’antichità al mondo moderno, per approdare ai giorni nostri.

Nel caso dell’islam, l’introduzione iniziale aiuta a inquadrare in modo corretto il sufismo (o mistica musulmana) nella cornice più ampia della religione cui appartiene, illustrandone principi, credo e concetti fondamentali.

Viene messo in luce, via via, un mosaico composito, costituito da figure di spicco, correnti, pratiche, luoghi. Un universo non privo di contraddizioni al suo interno, né, spesso, di difficoltà od ostacoli da parte dell’ortodossia e del “credo” ufficiale.

Accanto a personalità note vengono approfondite figure rilevanti, ma oggi trascurate. È il caso, solo per fare un esempio tra i tanti, per il mondo cristiano, dell’eremita Antonio del Deserto (251 ca.–356, considerato uno dei padri del monachesimo d’Oriente e tradizionalmente noto ai cattolici italiani, soprattutto in contesti rurali, come sant’Antonio abate, protettore degli animali domestici – ndr) e di Isacco di Ninive, monaco del VII secolo, il maggiore esponente della mistica siro-orientale. Il libro li menziona, tra gli altri, accanto a Benedetto da Norcia, Francesco d’Assisi, Charles de Foucauld.

Lo stesso accade per luoghi o eventi particolarmente significativi ma in larga parte sconosciuti a un pubblico di «non addetti ai lavori».

Ogni parte poi si chiude con un utile glossario e una breve bibliografia per supportare chi desideri approfondire.

È interessante anche l’aspetto che potremmo definire “pratico”, comune alle tre trattazioni, ovvero le indicazioni concrete fornite al lettore per orientarsi oggi: per quanto riguarda l’ebraismo, tra le molteplici sfumature e pratiche meditative diffuse in Israele (ma non solo); in ambito cristiano, tra eremi, cammini e vie di pellegrinaggio in Italia; per l’islam, infine, tra le diverse espressioni, comunità spirituali e realtà religiose della mistica islamica. Di quest’ultima viene indagata anche la dimensione musicale, per noi perlopiù inedita.

In conclusione, nonostante la vastità e complessità dei temi trattati, Vie della meditazione rappresenta una valida chiave d’accesso al tema. Una lettura suggestiva alla portata di tutti, anche grazie allo stile piano e alla chiarezza di esposizione, che si mantiene senza scarti nelle tre parti.


Paolo Branca – Federico Dal Bo – Valentina Duca
Vie della meditazione
Ebraismo, cristianesimo, islam
editori Laterza, 2024
pp. 272  – 20,00 euro

Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Breve storia di Israele
Vincenzo Lopasso

Breve storia di Israele

Da Abramo alle origini della diaspora
Collectanea 57 (2024)

Collectanea 57 (2024)

Studia-documenta