Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Firenze e Gerusalemme, per una visione di pace

Terrasanta.net
17 aprile 2023
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Firenze e Gerusalemme, per una visione di pace

Nei prossimi giorni i cittadini e i visitatori di Firenze sono invitati a «sintonizzarsi» con Gerusalemme, attraverso una video-installazione allestita a Palazzo Vecchio e una serie di eventi collaterali rivolti a giovani e adulti.


A poco più di un anno dal Forum dei sindaci del Mediterraneo promosso nel capoluogo toscano gli ultimi giorni di febbraio 2022, il Comune di Firenze, l’Associazione MUS.E (Musei Eventi Firenze) e il Commissariato di Terra Santa della Toscana propongono, nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio, Firenze e Gerusalemme. Un viaggio immersivo tra le due città per una visione di pace. Parliamo di una video-installazione che accompagna il visitatore in un viaggio ideale intrecciando storie, identità e sfide delle città di Firenze e di Gerusalemme.

L’installazione nella sede del municipio – realizzata dal giovane film-maker Guglielmo Magagna – sarà fruibile a tutti, nei consueti orari d’apertura e con accesso gratuito, dal 19 al 28 aprile 2023 (un’anteprima è prevista il 18 aprile alle 17:30). Tutt’intorno un ricco palinsesto di eventi tematici organizzati in collaborazione con la Fondazione Giorgio La Pira, l’ente filantropico Andrea Bocelli Foundation e la Fondazione Giovanni Paolo II.

Il primo incontro è fissato per giovedì 20 aprile alle 21.00. Sul tema Giorgio la Pira, tra concretezza e utopia «La città sul monte». Costruire oggi una comunità che accoglie, a cura della Fondazione Giorgio la Pira, interverrà Mario Primicerio, già sindaco di Firenze dal 1995 al 1999. Primicerio – già presidente della Fondazione e sindaco di Firenze dal 1995 al 1999 – nel 1965, venticinquenne professore di matematica, ebbe modo di accompagnare La Pira in Vietnam, allora in guerra con gli Stati Uniti, per incontrare il presidente Ho Chi Minh e la dirigenza comunista ad Hanoi nel tentativo di agevolare l’avvento della pace. L’ex sindaco aiuterà a riflettere sul possibile ruolo delle città nella costruzione della pace e nella realizzazione di una società aperta e solidale.

Venerdì 21 aprile alle 16.00 appuntamento con ABF Globalab, idee per generare il cambiamento, a cura di Andrea Bocelli Foundation. L’incontro sarà l’occasione per approfondire i progetti di orientamento scolastico, professionale e vocazionale proposti dall’ente filantropico e caratterizzati da una metodologia pratico-esperienziale. In questa cornice verrà illustrato il progetto ABF Talent4You che prevede l’attivazione di una Call for Ideas annuale aperta alle ragazze e ai ragazzi tra i 16 e 19 anni. Gli autori delle idee progettuali considerate migliori verranno inseriti in un percorso di formazione che un viaggio in Terra Santa.

 

 

Sabato 22 aprile, alle 10.30 la Fondazione Giovanni Paolo II – che da venticinque anni opera in Medio Oriente – proporrà di riflettere sul tema della pace nel sessantesimo dell’enciclica Pacem in terris di san Giovanni XXIII. Intervengono il presidente della Fondazione, Andrea Bottinelli, il prof. Riccardo Burigana, docente alla Facoltà di Teologia dell’Italia Centrale, e lo scrittore Vannino Chiti.

Mercoledì 26 aprile, a partire dalle 18.00, il direttore del quotidiano Avvenire, Marco Tarquinio, modererà l’incontro Visioni di pace nella città plurale, un dialogo tra mons. Pierbattista Pizzaballa, patriarca di Gerusalemme dei Latini, e il cardinal Giuseppe Betori arcivescovo di Firenze. L’intento è di far emergere esperienze e suggestioni riguardo alle sfide che le comunità di Firenze e Gerusalemme affrontano in un contesto sempre più differenziato, ricco di contrasti, ma anche di autentiche esperienze di incontro.

Il 28 aprile alle 17.00, sarà Valentina Zucchi di MUS.E a moderare il focus Firenze: la nuova Gerusalemme. I luoghi, le opere che raccontano legami tra la Città Santa e la geografia sacra della città di Firenze. Un percorso ideale che attraversa mille anni di storia per tessere i fili che collegano Firenze con la Città Santa dal punto di vista storico e artistico. Intervengono Isabella Gagliardi, docente di Storia del cristianesimo e delle Chiese dell’Università degli studi di Firenze, ed Elena Gurrieri, responsabile della Biblioteca del Seminario maggiore arcivescovile di Firenze, dove è custodito il quattrocentesco Codice Rustici, diario di viaggio dell’orafo fiorentino Marco di Bartolomeo Rustici alla volta di Gerusalemme.

Chiude la rassegna di incontri, quello dedicato agli scavi archeologici in corso nella basilica del Santo Sepolcro. Il 29 aprile alle 17.00 l’appuntamento è al Museo Marino Marini, dove si trova, all’interno della Cappella Rucellai, il sacello del Santo Sepolcro. Tutti autorevoli i relatori che si alterneranno: le professoresse Francesca Romana Stasolla, responsabile degli scavi per conto di Sapienza – Università di Roma, e Grazia Tucci, docente dell’Università degli studi di Firenze, oltre al Custode di Terra Santa, fra Francesco Patton. Modera Giuseppe Caffulli, direttore della Fondazione Terra Santa.

Tutti gli incontri sono gratuiti, fino ad esaurimento posti. Ulteriori informazioni sono disponibili nei siti: musefirenze.it e terrasantatoscana.it

Completano l’intero progetto altre due proposte. La prima – intitolata L’anima della città – è un laboratorio a cura della Fondazione Giorgio La Pira riservato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, per far conoscere anche a loro la figura di Giorgio La Pira (1904-1977), sindaco del capoluogo toscano negli anni Cinquanta e Sessanta, e prima ancora membro dell’Assemblea Costituente, parlamentare e sottosegretario al ministero del Lavoro nel quinto governo De Gasperi.

Grazie a una serie di attività di gruppo gli studenti potranno conoscere meglio la sua visione e riflettere su come, nella nostra contemporaneità, costruire la nostra idea di città ed esserne parte attiva. Il laboratorio sarà disponibile il 19-20-21-26-27-28 aprile alle 9.45. La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria ai seguenti contatti. Posta elettronica: fondazionelapira@gmail.com – telefono 055 28 45 42.

La seconda attività, a cura dell’Associazione MUS.E, si intitola Firenze, la nuova Gerusalemme. È un percorso in città rivolto alle scuole secondarie di primo e secondo grado (nei giorni 19-20-21-26-27-28 aprile alle 9.30 e alle 11.00) e agli adulti (solo il 22 e 23 aprile alle 10.00 e alle 11.30). Si vuole approfondire la molteplicità di legami tra Firenze e Gerusalemme e apprezzare alcune evidenze artistiche e architettoniche di particolare rilievo e bellezza. La prenotazione è obbligatoria. Per gli adulti: info@musefirenze.it – telefono 055-2768224; per le scuole: didattica@musefirenze.it – telefono 055 26 16 788.

Per una Teologia dell’ospitalità
Claudio Monge

Per una Teologia dell’ospitalità

Viaggio nelle tre religioni abramitiche alle radici di una spiritualità dell’accoglienza
La storia di Ho Huan
Roberto Piumini

La storia di Ho Huan

Oskar Schindler
Francesca Cosi, Alessandra Repossi

Oskar Schindler

Vita del nazista che salvò gli ebrei
Verso la verità della Chiesa
Ernesto Borghi

Verso la verità della Chiesa

Leggere gli Atti degli Apostoli oggi