Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Brani del Terra Sancta Organ Festival sulle piattaforme digitali

Terrasanta.net
28 maggio 2021
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Brani del <i>Terra Sancta Organ Festival</i> sulle piattaforme digitali

Dal 2014 ad oggi il Terra Sancta Organ Festival torna ogni anno sfidando ogni difficoltà contingente. Da maggio un altro piccolo passo in avanti: il pubblico ora può ascoltare alcuni dei brani eseguiti negli anni scorsi anche sulle principali piattaforme di musica in streaming.


(b.g./g.s.) – Prosegue facendo lo slalom tra le difficoltà del periodo in Medio Oriente (pandemia, guerra, disagio sociale, crisi politiche ed economiche) l’attività del Terra Sancta Organ Festival, portata avanti con tenacia dal direttore fra Riccardo Ceriani per conto della Custodia di Terra Santa. L’ultima iniziativa realizzata in ordine di tempo è stata la Settimana organistica libanese, promossa nell’aprile scorso a Beirut e dintorni in collaborazione con la scuola di musica dell’Università Notre Dame.

È di maggio un altro piccolo motivo di soddisfazione: il debutto sulle piattaforme digitali che consentono l’ascolto ed acquisto di brani musicali. Da qualche settimana, su oltre 200 di queste piattaforme è disponibile anche il cd del Terra Sancta Organ Festival pubblicato nel 2018 dalle Edizioni Terra Santa e fin qui acquistabile nel loro sito di commercio elettronico. Tra le piattaforme musicali più importanti ove sono disponibili i brani ci limitiamo a menzionare Spotify, Amazon Music, Apple Music e Deezer.

Distribuita in questa versione da iMusician, la raccolta comprende quindici brani, di compositori come Bach, Debussy, Mendelssohn e altri, registrati nei concerti organistici dal vivo in diversi Paesi del Medio Oriente. Appuntamenti musicali che si svolgono per lo più nelle chiese e nei santuari custoditi dai francescani della Custodia di Terra Santa e che hanno come protagonisti alcuni tra i più noti organisti a livello internazionale, accanto a giovani talenti già affermati. Una particolarità del prodotto sono le piccole interferenze sonore (come il canto del muezzin a Betlemme o le campane della basilica di Nazaret) che si rilevano in alcune esecuzioni: risultano significative perché consentono di collocare i concerti direttamente nel luogo di esecuzione.

Il Terra Sancta Organ Festival – che dispone ormai anche di un canale YouTube ben fornito – è nato nel 2014 e la prima edizione prevedeva 12 concerti in Israele, Palestina e Grecia (sull’isola di Rodi). Già dalla stagione musicale successiva il festival si è esteso in Giordania, Libano, Siria e Cipro riproponendosi anno dopo anno.

Grazie al Festival, il suono degli organi, altrimenti riservato ad accompagnare le funzioni religiose, è un’esperienza alla quale tutti possono accedere e i concerti diventano un’occasione di incontro tra cristiani, ebrei e musulmani, amanti della musica. Il Festival è sostenuto da varie ambasciate e istituti di cultura. Un contributo organizzativo importante è dato dal Commissariato di Terra Santa degli Stati Uniti, che ha sede a Washington D.C.

Clicca qui per un servizio video del Christian Media Center dedicato alla recente Settimana organistica libanese.

Terra Sancta Organ Festival

Terra Sancta Organ Festival

Musica dalle Chiese del Medio Oriente e del Levante
vai al sito delle Edizioni Terra Santa

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
I segreti della Natura
Manuela Mariani

I segreti della Natura

Storie in rima di piante e animali
Guida letteraria del vino
Anna Maria Foli

Guida letteraria del vino

Pagine inebrianti dai più grandi scrittori d'ogni tempo e latitudine
Collectanea 54 (2021)

Collectanea 54 (2021)

Studia-documenta
Calendario di Terra Santa 2022 (da tavolo)

Calendario di Terra Santa 2022 (da tavolo)

Gregoriano, giuliano, copto, etiopico, armeno, islamico, ebraico