Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Shomali nuovo vicario per i cattolici latini in Giordania

Terrasanta.net
9 febbraio 2017
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

L’amministratore apostolico del patriarcato latino di Gerusalemme, mons. Pierbattista Pizzaballa, ha trasferito ad Amman l'ausiliare mons. William Shomali. Che subentra a mons. Maroun Lahham.


(g.s.) – Monsignor William Shomali, vescovo ausiliare del patriarcato latino di Gerusalemme, è stato trasferito ad Amman come vicario patriarcale per la Giordania. Lo ha riferito ieri un comunicato della curia che riferisce la decisione dell’amministratore apostolico, mons. Pierbattista Pizzaballa.

Fino a ieri Shomali era vicario per Gerusalemme, incarico assunto nel 2010, dopo l’ordinazione episcopale. Il presule – nato nel 1950 a Beit-Sahur, alle porte di Betlemme – è palestinese e appartiene al clero del patriarcato dal 1972, anno in cui fu ordinato sacerdote.

Ad Amman prende il posto di mons. Maroun Lahham – anch’egli di famiglia palestinese, ma con passaporto giordano – che ha rassegnato le dimissioni a 68 anni d’età. Dimissioni accettate dal Papa il 4 febbraio scorso.

Negli ambienti cristiani di Gerusalemme, mons. Lahham era considerato come un possibile successore del patriarca Fouad Twal, al quale era già subentrato nella sede di Tunisi, diocesi che ha guidato dal 2005 al 2012, subito prima d’esser trasferito ad Amman. Le cose sono andate diversamente: anche in considerazione di un dissesto finanziario nel bilancio della diocesi, nel giugno scorso la Santa Sede ha invece preferito nominare un amministratore apostolico nella persona di mons. Pizzaballa, il quale da poco aveva concluso il suo lungo mandato (12 anni) di Custode di Terra Santa.

Clicca qui per un’intervista a mons. Shomali dopo la nomina. Dal sito web del Patriarcato latino di Gerusalemme.


Ultimo aggiornamento: 24/02/2017 11:57

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Mille e un Marocco
Letizia Gardin

Mille e un Marocco

Mangia Viaggia Ama nel Paese più colorato del mondo
Il cantico della felicità
Khalil Gibran

Il cantico della felicità

Caleidoscopio sulla pace del cuore
Chiamati a libertà
Silvano Fausti

Chiamati a libertà

L'ultima parola di un profeta del nostro tempo
Guida letteraria del mondo

Guida letteraria del mondo

Pagine di viaggio dai più grandi scrittori d'ogni tempo e latitudine