Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Come un tuffo nell’oceano dell’Islam

Carlo Giorgi
26 giugno 2015
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Come un tuffo nell’oceano dell’Islam

Questo libro curato da Michele Zanzucchi è un utile contributo per iniziare ad orientarci dentro quell'oceano che è l'Islam e che a tratti sembra popolato anche da squali minacciosi. Il volume si presenta come una raccolta di saggi di autori diversi, grandi esperti del mondo islamico, sia cristiani sia musulmani. Sedici saggi scritti quasi sempre in modo chiaro e divulgativo che spiegano l’islam raccontandone gli elementi essenziali della dottrina e i suoi rapporti con il cristianesimo.


L’Islam – per la stragrande maggioranza di noi europei – è come un profondo oceano. Abituati alla terra ferma delle nostre sicurezze occidentali, l’oceano musulmano ci appare inaffidabile. Così compatto e sconfinato com’è, ci incute timore. Nessuno sa bene che rischi nasconda nelle sue profondità. Sappiamo che ultimamente vi nuotano squali fondamentalisti. E ne abbiamo inevitabilmente paura.

Questo libro curato da Michele Zanzucchi – edito da Città Nuova – è dunque un utile contributo per iniziare ad orientarci. Il volume si presenta come una raccolta di saggi di autori diversi, grandi esperti del mondo islamico, sia cristiani sia musulmani. Da padre Giuseppe Scattolin, comboniano e tra i massimi conoscitori al mondo di mistica islamica, a Yahya Pallavicini, l’imam della moschea Al-Wahid di Milano. Da Sayyed Atollah Mohajerani, sciita, già ministro iraniano della cultura fino al 2000, a Fethullah Gulen, mistico sufi, capo di una delle più grandi organizzazioni islamiche del mondo, Hizmet.

Sedici saggi scritti quasi sempre in modo chiaro e divulgativo che spiegano l’Islam raccontandone gli elementi essenziali della dottrina; quali siano i rapporti con il cristianesimo; che ruolo vi svolga la violenza e come la violenza gratuita sia bandita dall’Islam; quale sia il peso che i musulmani sono chiamati a dare al dialogo con le altre fedi a al mondo femminile, all’impegno dei musulmani nella Cosa pubblica.

«Vuol essere un libro dell’ascolto e della mutua comprensione – spiega Zanzucchi –, due atteggiamenti che penso siano indispensabili per la salvezza dell’Europa. Infatti è un dato di fatto che l’Occidente non riesca a capire l’Islam; ma anche che l’Islam non riesca a capire l’occidente (in cui ormai però vivono milioni di musulmani)». L’unica strada possibile, insomma, è quella di conoscersi per comprendersi, per accettarsi e stimarsi. Un po’ come hanno tentato di fare, per tutta la loro vita, le quattro persone a cui è dedicato il volume: mons. Giovanni Martinelli, vescovo in Libia; mons. Armando Bortolaso, vescovo in Siria; mons. Shlemon Warduni, vescovo in Iraq e mons. Henri Teissier, vescovo in Algeria. Quattro pastori della Chiesa cattolica che hanno vissuto la loro vita in Paesi a maggioranza islamica, spesso scossi e devastati dal fondamentalismo, senza mai smettere di amare i musulmani al cui fianco stavano o stanno vivendo. Nel farlo, hanno speso la loro vita in una battaglia spirituale per la fede di cui sono stati campioni, il loro è stato senza dubbio un grande jihad, come direbbero con un termine strettamente islamico, per rimanere in tema, i credenti musulmani.


Michele Zanzucchi
L’Islam spiegato a chi ha paura dei musulmani
Città Nuova ed., Roma 2015
pp. 132 – 14,00 euro

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Sostienici

Terrasanta.net conta anche sul tuo aiuto

Dona ora