Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Perché Finis Terrae

di Giuseppe Caffulli
22 aprile 2013
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

Ogni popolo ha il suo Finis Terrae, un punto mitico o reale, che indica la fine delle certezze e l’inizio di qualcosa di sconosciuto.
 Finis Terrae, letteralmente «ai confini della terra» diventa per noi una metafora per esplorare storie di frontiera. In questo blog cercheremo dunque di indagare queste zone di confine per ricercare nuove chiavi di lettura e registrare piccoli, spesso impercettibili, movimenti della coscienza.


Abitiamo un mondo globale e plurale, ma nelle culture che spesso vivono gomito a gomito, anche nelle nostre città, persistono barriere e confini, spesso incomunicabili.

E ogni Paese e ogni popolo ha il suo Finis Terrae, un punto mitico o reale (spesso entrambe le cose), che indica la fine delle certezze e l’inizio di qualcosa di sconosciuto.
 Finis Terrae, letteralmente «ai confini della terra» diventa dunque per noi la metafora per esplorare storie di frontiera, per lasciarci alle spalle ciò che conosciamo e per inoltraci in ciò che non conosciamo affatto o che comprendiamo di meno. Il Medio Oriente, da sempre, è terra di incroci, intrecci, incontri e confini, alcuni visibili, altri no. Ma non per questo meno problematici, drammatici o traumatici. In questo blog cercheremo di indagare queste zone di confine per ricercare nuove chiavi di lettura e  registrare piccoli, spesso impercettibili movimenti della coscienza.

Nella certezza che varcare le Colonne d’Ercole della consuetudine e lasciarsi interrogare dall’ignoto sia un esercizio vitale per costruire ponti verso una nuova civiltà.

Cura il blog Giuseppe Caffulli (Twitter: @caffulli), direttore di Terrasanta.net

 

Ricette d’Oriente – Le religioni a tavola
Anna Maria Foli

Ricette d’Oriente – Le religioni a tavola

Le religioni a tavola
L’amaro l’offrite voi?
Bernardo De Luca

L’amaro l’offrite voi?

Avventori e avventure di un ristoratore romano a Roma