Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

I cappuccini: «Sull’assassinio di mons. Padovese responsabilità da verificare»

Giuseppe Caffulli
3 giugno 2010
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
I cappuccini: «Sull’assassinio  di mons. Padovese responsabilità da verificare»
Monsignor Padovese con alcuni piccoli fedeli.

Dolore e sconcerto alla notizia dell’assassinio di mons. Luigi Padovese manifestano anche i Frati minori cappuccini di Lombardia, la provincia religiosa a cui il vicario dell’Anatolia apparteneva. Fra Raffaele Della Torre, vicario provinciale, raggiunto al telefono, non nasconde una certa dose di perplessità circa la dinamica dell’omicidio riferita dai giornali e dalle autorità turche.


(Milano) – Dolore e sconcerto alla notizia dell’assassinio di mons. Luigi Padovese manifestano anche i Frati minori cappuccini di Lombardia, la provincia religiosa a cui il vicario dell’Anatolia apparteneva.

Fra Raffaele Della Torre, vicario provinciale, raggiunto al telefono, non nasconde una certa dose di perplessità circa la dinamica dell’omicidio riferita dai giornali e dalle autorità turche. «L’autista di mons. Luigi Padovese lavora con i frati cappuccini da trent’anni. Era stato alle dipendenze dell’arcivescovo di Smirne mons. Ruggero Franceschini, prima di lavorare con mons. Padovese. È una persona ben conosciuta». Insomma, non si può escludere che sia impazzito o che nel frattempo si sia ammalato (notizie d’agenzia riferiscono che era in cura psicologica – ndr), ma la circostanza resta strana.

Le ultime testimonianze riferiscono, intanto, che non corrisponde a verità il tentativo di soccorso in ospedale. Il vescovo sarebbe stato ritrovato cadavere nel giardino della sua abitazione.

Mentre scriviamo, nella curia dei cappuccini lombardi in viale Piave a Milano si sta valutando il da farsi. Imminente sembra la partenza di una delegazione per la Turchia. Ma sembra quasi certo che, anche per desiderio del cardinale arcivescovo di Milano Dionigi Tettamanzi, le solenni esequie funebri a mons. Padovese possano svolgersi a Milano nei prossimi giorni. Il cardinale arcivescovo di Milano conosceva bene il vicario dell’Anatolia. E lo stimava sia come vescovo e sacerdote, sia come studioso di patristica.

(Nel menu qui a lato potrete scaricare il pdf dell’intervista concessa da mons. Padovese alla rivista Terrasanta nel 2006, in occasione della visita di Benedetto XVI in Turchia)

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Benediciamo il Signore

Benediciamo il Signore

Preghiere per la mensa
La cucina come una volta
Anna Maria Foli

La cucina come una volta

Storie, segreti e antiche ricette da monasteri e conventi
La didattica dell’IRC tra scuola e Istituti Superiori di Scienze Religiose

La didattica dell’IRC tra scuola e Istituti Superiori di Scienze Religiose

Verso nuovi modelli per la scuola delle competenze
Un nome e un futuro
Firas Lutfi

Un nome e un futuro

La risposta francescana al dramma siriano dei "bambini senza identità"