Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia
Se ne parla a Firenze il 10 aprile alle 15.30 presso il convento di San Francesco.

Pellegrini di pace: san Francesco e La Pira

10/04/2010  |  Firenze
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

Partendo dal libro recentemente pubblicato dalle Edizioni Terra Santa, Marcello Badalamenti e Mario Primicerio presentano la figura del politico siciliano, il suo rapporto con san Francesco e la sua idea della «pace inevitabile» in Terra Santa.


Pellegrini di pace
Francesco d’Assisi e Giorgio La Pira in Terra Santa

Sabato 10 aprile, ore 15.30
Stanza delle Laudi, Convento di San Francesco
via A. Giacomini, 3 – Firenze

Introduce fra Paolo Fantaccini ofm, ministro provinciale dei frati minori della Toscana

Partecipano:    

fra Marcello Badalamenti ofm, autore del libro
prof. Mario Primicerio, presidente della fondazione Giorgio La Pira

Modera Giorgio Acquaviva, giornalista vaticanista

Partendo dal libro recentemente pubblicato dalle Edizioni Terra Santa (Marcello Badalamenti, Pellegrini di pace. Francesco d’Assisi e Giorgio La Pira in Terra Santa, Milano 2009, pp. 159 – 17,00 euro), Marcello Badalamenti e Mario Primicerio presentano la figura del politico siciliano, il suo rapporto con San Francesco e la sua teoria della "pace inevitabile" in Terra Santa.

Giorgio La Pira (1904-1977) non è stato soltanto un Padre Costituente della Repubblica Italiana, parlamentare e sindaco di Firenze nel periodo della "ricostruzione" (1951-58 e 1961-65). È stato anche e soprattutto un uomo votato alla costruzione della pace. In particolare, come racconta Badalamenti, La Pira aveva a cuore proprio la pace in Terra Santa. Egli pensava che la pace di Israele e della Palestina, la pace di Gerusalemme e della Terra Santa non è una pace, ma è la Pace in assoluto, e questa avverrà soltanto quando si avrà il coraggio di superare le lacerazioni, le vittorie e le sconfitte, quando si avrà il coraggio di riconoscerci appartenenti alla comune paternità di Dio.

Marcello Badalamenti, richiamando episodi, aneddoti e documenti, scorge nell’intenso anelito di pace la comune vocazione tra san Francesco e il politico siciliano.

Ingresso libero.

Per informazioni: Roberto Orlandi ufficiostampa@edizioniterrasanta.it – tel. 02 345.92.679

Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
La notte di Natale
Papa Francesco

La notte di Natale

Il buon augurio del presepe
La città della speranza
Lesław Daniel Chrupcała

La città della speranza

Incontrare Gerusalemme