Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

L’arabo si impara in vacanza

27/04/2008  |  Milano
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
L’arabo si impara in vacanza
Scorcio di Alessandria d'Egitto, una delle destinazioni preferite dagli italiani che scelgono vacanze-studio di lingua araba.

Le vacanze studio dell'estate 2008 fanno rotta verso il Medio Oriente. Non ci sono più solo Stati Uniti e Paesi europei tra le mete offerte a chi vuole imparare una lingua straniera durante le ferie. Nei cataloghi di alcune grandi agenzie italiane e straniere di turismo scolastico, per giovani o adulti, fanno il loro ingresso anche proposte che portano a studiare la lingua in Egitto, Marocco, Turchia, Siria e Giordania. Segno di un crescente interesse degli italiani verso la cultura araba, sempre più diffusa in Europa grazie ai flussi migratori.


Le vacanze studio dell’estate 2008 fanno rotta verso il Medio Oriente. Non ci sono più solo Stati Uniti e Paesi europei tra le mete offerte a chi vuole imparare una lingua straniera durante le ferie. Nei cataloghi di alcune grandi agenzie italiane e straniere di turismo scolastico, per giovani o adulti, fanno il loro ingresso anche proposte che portano a studiare la lingua in Egitto, Marocco, Turchia, Siria e Giordania. Segno di un crescente interesse degli italiani verso la cultura araba, sempre più diffusa in Europa grazie ai flussi migratori.

Per imparare l’arabo, una formula caldeggiata da diverse scuole di lingua europee, è quella dello Study & Live in Your Teacher’s Home: ovvero l’opportunità davvero unica di avere a piena disposizione un insegnante altamente qualificato e viverci in simbiosi, fino ad alloggiare presso il suo stesso appartamento; una full immersion nella realtà araba garantito dalla disponibilità a tempo pieno del professore. La Esl, scuola svizzera di lingua, propone lo Study & Live in Your Teacher’s Home al Cairo, oltre ai più consueti corsi in aula, in una scuola del quartiere centrale di El Sahafeyeen, con classi di massimo 15 studenti e un’età minima richiesta 17 anni.

La scuola Language Course di Barcellona propone lo Study & Live in Your Teacher’s Home sia  al Cairo che a Dubai.

Gli studenti italiani, a quanto pare, amano Alessandria d’Egitto: la stessa Language Course vanta ad Alessandria il 30 per cento degli iscritti italiani ai suoi corsi; mentre solo il 15 per cento dei nostri connazionali optano per Il Cairo. Sempre la Language Course organizza corsi di lingua turca ad Ankara e Istanbul, totalizzando però solo un 5 per cento di presenze di studenti italiani.

L’agenzia Nbts viaggi di Torino propone corsi di lingua araba presso la facoltà di lettere per stranieri dell’Università di Damasco e l’istituto Mezzeh della città siriana. Ma anche corsi di lingua araba presso l’Arabic Language Center della Damascus University, ad Amman, in Giordania.

A Rabat, capitale del Marocco, porta i suoi studenti il Cts, Centro turistico studentesco e giovanile. Età minima richiesta, 18 anni; classica sistemazione in famiglia o in appartamento, moduli di 20 o 30 ore settimanali di lingua araba per periodi di studio che vanno dalle due alle quattro settimane. Le attività proposte sono sia in inglese che in arabo: letture di opere marocchine e arabe, proiezioni di film arabi e visite guidate alle bellezze naturali e artistiche, ma anche attività sportive e ricreative.

Mentre l’inglese Hli, Home language International, organizza corsi di lingua a Dubai, in Egitto e in Israele.

L’agenzia di turismo responsabile Viaggi e Miraggi infine propone, oltre a viaggi di turismo sostenibile, corsi di lingua araba in Egitto, nelle città di Alessandria a Luxor. La scuola di Alessandria propone corsi di arabo standard e anche più precisamente di dialetto egiziano, con livelli di difficoltà progressivi. A Luxor, città storica situata nella valle del Nilo, vicino ad importanti siti archeologici, la scuola sta in centro città nell’edificio dei francescani nella via Karnak.

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
I più letti
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Perché l’Europa ci salverà
Bartolomeo Sorge, Chiara Tintori

Perché l’Europa ci salverà

Dialoghi al tempo della pandemia
Tabor
Giulio Michelini

Tabor

Il mistero della Trasfigurazione
Abbecedario biblico
Francesco Patton

Abbecedario biblico

Nutrirsi delle Scritture dall'A alla Z