Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

La Parola di Dio luce per i cristiani e per la Chiesa

Giuseppe Caffulli
19 settembre 2008
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

In questo mese di ottobre si celebra a Roma, dal 5 al 26, il sinodo dei vescovi dedicato alla «Parola di Dio nella vita e nella missione della Chiesa». Si raduneranno, in questa occasione, insieme a Benedetto XVI, i rappresentanti delle Conferenze episcopali di tutto il mondo per riflettere sulla necessità di rafforzare ed estendere «l’incontro con la Parola come fonte di vita»; e per «proporre ai cristiani e a tutti modi agevoli per ascoltare Dio e parlare con Lui».

La Bibbia, oggi, pur essendo il libro decisamente più diffuso al mondo (secondo l’Alleanza Biblica universale è stato tradotto per intero o in parte in 2.355 lingue), resta comunque sconosciuta a due terzi dell’umanità. A miliardi di persone è ancora preclusa, insomma, la possibilità di leggere la Parola di Dio. Su questo versante serve dunque uno sforzo ulteriore per offrire a tutti i popoli della terra l’incontro con la Scrittura, che è poi (come già sottolineava san Girolamo nel IV secolo), l’incontro con Cristo.

I temi che verranno trattati nel corso del sinodo (Liturgia e preghiera; Evangelizzazione e catechesi; Esegesi e teologia; La vita del credente) permetteranno di porre nuovamente – e con forza – la Parola di Dio al centro della vita della Chiesa e delle comunità che la compongono. Permetteranno di sottolineare come la Bibbia non sia una parola morta, ma un Verbo fatto carne, che continua a vivificare le comunità dei credenti. Permetteranno di ricordare come studiare e pregare la Bibbia sia uno straordinario strumento di ecumenismo e dialogo tra Chiese e religioni.

Gli organizzatori del sinodo hanno chiesto la presenza, durante i lavori, di esperti delle facoltà bibliche di Gerusalemme (l’Ecole biblique dei padri domenicani e lo Studium Biblicum Franciscanum della Custodia di Terra Santa). Per noi questo invito è motivo d’orgoglio, ma soprattutto uno sprone, per far conoscere sempre più la terra che ha visto fiorire la Parola di Dio, ha generato il Salvatore e l’ha donato al mondo intero.

Abbonamenti

Il periodico Terrasanta si rivolge a coloro che intendono approfondire gli aspetti culturali e spirituali della Terra Santa.
Offre articoli su Bibbia, attualità, ecumenismo, archeologia, cultura e dialogo tra le religioni.

Per ricevere il periodico (6 numeri l’anno) la quota d’abbonamento è di 28,00 euro. Disponibile, a 20,00 euro, anche in versione pdf.

Maggiori informazioni
Un saggio di Terrasanta

Vuoi farti un’idea del nostro bimestrale?
Ti mettiamo a disposizione un numero del 2019.
Buona lettura!

Sfoglia il numero
L'indice delle annate

Ai nostri abbonati e lettori più assidui potrà tornare utile l’indice generale della nuova serie di Terrasanta dal 2006 ad oggi.

Il file, in formato pdf, consente di cercare gli articoli, gli autori e i temi che vi interessano di più ed individuare i numeri e le pagine in cui sono stati pubblicati.

Scarica il file
Acque di Sopra e Acque di Sotto

Acque di Sopra e Acque di Sotto

Letture e interpretazioni di testi sacri
Finalmente libera!
Asia Naurīn Bibi, Anne-Isabelle Tollet

Finalmente libera!

I bambini non perdonano
Vanessa Niri

I bambini non perdonano

Che fine ha fatto l’infanzia al tempo del coronavirus?
Perché la politica non ha più bisogno dei cattolici
Fabio Pizzul

Perché la politica non ha più bisogno dei cattolici

La democrazia dopo il Covid-19