Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

La Parola di Dio luce per i cristiani e per la Chiesa

Giuseppe Caffulli
19 settembre 2008
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

In questo mese di ottobre si celebra a Roma, dal 5 al 26, il sinodo dei vescovi dedicato alla «Parola di Dio nella vita e nella missione della Chiesa». Si raduneranno, in questa occasione, insieme a Benedetto XVI, i rappresentanti delle Conferenze episcopali di tutto il mondo per riflettere sulla necessità di rafforzare ed estendere «l’incontro con la Parola come fonte di vita»; e per «proporre ai cristiani e a tutti modi agevoli per ascoltare Dio e parlare con Lui».

La Bibbia, oggi, pur essendo il libro decisamente più diffuso al mondo (secondo l’Alleanza Biblica universale è stato tradotto per intero o in parte in 2.355 lingue), resta comunque sconosciuta a due terzi dell’umanità. A miliardi di persone è ancora preclusa, insomma, la possibilità di leggere la Parola di Dio. Su questo versante serve dunque uno sforzo ulteriore per offrire a tutti i popoli della terra l’incontro con la Scrittura, che è poi (come già sottolineava san Girolamo nel IV secolo), l’incontro con Cristo.

I temi che verranno trattati nel corso del sinodo (Liturgia e preghiera; Evangelizzazione e catechesi; Esegesi e teologia; La vita del credente) permetteranno di porre nuovamente – e con forza – la Parola di Dio al centro della vita della Chiesa e delle comunità che la compongono. Permetteranno di sottolineare come la Bibbia non sia una parola morta, ma un Verbo fatto carne, che continua a vivificare le comunità dei credenti. Permetteranno di ricordare come studiare e pregare la Bibbia sia uno straordinario strumento di ecumenismo e dialogo tra Chiese e religioni.

Gli organizzatori del sinodo hanno chiesto la presenza, durante i lavori, di esperti delle facoltà bibliche di Gerusalemme (l’Ecole biblique dei padri domenicani e lo Studium Biblicum Franciscanum della Custodia di Terra Santa). Per noi questo invito è motivo d’orgoglio, ma soprattutto uno sprone, per far conoscere sempre più la terra che ha visto fiorire la Parola di Dio, ha generato il Salvatore e l’ha donato al mondo intero.

Abbonamenti

Per ricevere la rivista Terrasanta (6 numeri all’anno) la quota d’abbonamento è di 32,00 euro. Disponibile, a 22,00 euro, anche la versione digitale in formato pdf.

Maggiori informazioni
L'indice delle annate

Ai nostri abbonati e lettori più assidui potrà tornare utile l’indice generale della nuova serie di Terrasanta dal 2006 al 2023.

Il file consente di cercare gli articoli, gli autori e i temi che interessano di più e individuare i numeri e le pagine in cui sono stati pubblicati.

Consulta l'indice
Un saggio di Terrasanta

Vuoi farti un’idea del nostro bimestrale?
Ti mettiamo a disposizione un numero del 2023.
Buona lettura!

Sfoglia il numero
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
«Tu sei quell’uomo» (2Sam 12,7)

«Tu sei quell’uomo» (2Sam 12,7)

La narrazione al servizio della formazione e dell'annuncio
Gerusalemme. Città impossibile – nuova edizione
Meir Margalit

Gerusalemme. Città impossibile – nuova edizione

Le chiavi per capire l’occupazione israeliana
Colorexploring
Barbara Marziali, Sandra Marziali

Colorexploring

Il metodo per conoscere se stessi e illuminare i lati oscuri della vita
«Voi chi dite che io sia?»
Francesco Patton

«Voi chi dite che io sia?»

In cammino con Pietro sulle orme di Gesù