Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Il tempo propizio

AA.VV.
20 gennaio 2023
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Il tempo propizio
Francesco con i giovani alla Giornata mondiale della Gioventù del 2016 (foto Marcin Kadziolka/Shutterstock.com)

Nel solco del predecessore san Giovanni Paolo II, papa Francesco porta avanti con convinzione il dialogo con i musulmani. Ripercorriamo le tappe salienti di questo percorso.


Il viaggio in Bahrein, che papa Francesco ha effettuato dal 3 al 6 novembre 2022 facendosi «pellegrino di pace e fraternità, per testimoniare l’importanza dell’incontro tra civiltà, religioni e culture», ha avuto probabilmente un minor impatto sull’opinione pubblica italiana e non solo (anche per il nefasto imperversare della guerra russo-ucraina). Viceversa, ha offerto ulteriori spunti e indicato significativi passi avanti nel dialogo islamo-cristiano. Bergoglio ha voluto inserire questo suo trentanovesimo viaggio internazionale in un percorso iniziato da san Giovanni Paolo II in Marocco, nel 1985, e portato avanti con determinazione nel corso del suo pontificato nel segno di Francesco d’Assisi e del suo storico incontro con il sultano al-Malik al-Kamil nel 1217 a Damietta, Egitto. In questo dossier cerchiamo di offrire uno sguardo (necessariamente sintetico e non esaustivo) su quello che risulta essere indubbiamente uno dei filoni principali del pontificato di papa Francesco: la fratellanza umana dei credenti nell’unico Dio, così bene espressa nel Documento di Abu Dhabi del 2019. Coscienti che il dialogo – come insegna appunto il Santo Padre – è «l’ossigeno della pace».

(Queste righe sono l’Introduzione al Dossier pubblicato nelle 16 pagine centrali della rivista Terrasanta)

 

Il sommario del Dossier:

Le tre parole di papa Francesco – Giuseppe Caffulli

Per una nuova umanità – Giulio Carulli

Una stagione feconda – fra Stefano Luca, islamologo e missiologo

Terra Santa, insieme per un futuro migliore – padre David Neuhaus

In Egitto un ospedale dedicato al Bambino Gesù – f.p.

 

Terrasanta 1/2023
Gennaio-Febbraio 2023

Terrasanta 1/2023

Il sommario dei temi toccati nel numero di gennaio-febbraio 2023 di Terrasanta su carta. Al centro il Dossier dedicato all'impulso impresso da papa Francesco al dialogo con i musulmani. Buona lettura!

Chi è fuggito dalla Siria non torna indietro
Francesco Pistocchini

Chi è fuggito dalla Siria non torna indietro

Anche se sono diminuite le operazioni militari – con il parziale disimpegno della Russia, e l’avvicinamento diplomatico con la Turchia –, la Siria resta un Paese pericoloso. Le sanzioni occidentali aggravano povertà e devastazioni materiali.

Abbonamenti

Per ricevere la rivista Terrasanta (6 numeri all’anno) la quota d’abbonamento è di 32,00 euro. Disponibile, a 22,00 euro, anche la versione digitale in formato pdf.

Maggiori informazioni
L'indice delle annate

Ai nostri abbonati e lettori più assidui potrà tornare utile l’indice generale della nuova serie di Terrasanta dal 2006 al 2023.

Il file consente di cercare gli articoli, gli autori e i temi che interessano di più e individuare i numeri e le pagine in cui sono stati pubblicati.

Consulta l'indice
Un saggio di Terrasanta

Vuoi farti un’idea del nostro bimestrale?
Ti mettiamo a disposizione un numero del 2023.
Buona lettura!

Sfoglia il numero
«Tu sei quell’uomo» (2Sam 12,7)

«Tu sei quell’uomo» (2Sam 12,7)

La narrazione al servizio della formazione e dell'annuncio
Gerusalemme. Città impossibile – nuova edizione
Meir Margalit

Gerusalemme. Città impossibile – nuova edizione

Le chiavi per capire l’occupazione israeliana
Colorexploring
Barbara Marziali, Sandra Marziali

Colorexploring

Il metodo per conoscere se stessi e illuminare i lati oscuri della vita
«Voi chi dite che io sia?»
Francesco Patton

«Voi chi dite che io sia?»

In cammino con Pietro sulle orme di Gesù