Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Cliniche mobili per l’assistenza sanitaria nella Striscia di Gaza

l'editoriale
15 maggio 2015
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

La situazione di Gaza non smette di preoccupare. Dalla fine dei bombardamenti sulla Striscia ad oggi, nell’agosto 2014, il panorama della città non è cambiato granché: cumuli di macerie e strade ridotte ad un colabrodo. La ricostruzione promessa (grazie ai fondi dei donatori internazionali) non si è ancora vista.

Una delle drammatiche conseguenze della guerra sulla popolazione civile (ricordiamo che l’operazione militare della scorsa estate ha mietuto 2.200 vittime palestinesi e 72 israeliane, oltre a migliaia di feriti e mutilati) è un peggioramento drastico della già scarsa assistenza sanitaria. Oltre cento le strutture sanitarie colpite, 18 delle quali gravemente danneggiate.

Per questa ragione Caritas Jerusalem ha deciso di scendere in campo con l’acquisto di alcune cliniche mobili per fornire servizi medico-sanitari per i residenti della Striscia di Gaza (anche grazie al sostegno della Banca di Palestina).

Quello messo in atto da Caritas Jerusalem è un intervento che potrebbe diventare un modello in un’area dove è più che mai difficile fornire assistenza medica specialmente a bambini e anziani. La prima clinica mobile entrata in servizio coprirà un’area di 80 mila persone, permetterà di trattare almeno 50 pazienti al giorno e avrà un team sanitario di sei persone, tra cui uno psicologo. Tra le tante necessità di un territorio ancora profondamente piagato dalle conseguenze della guerra, ci sono infatti i traumi psicologici. Perché le ferite della guerra sono sulla pelle, ma oggi è più che mai urgente soccorrere anche coloro, specie minori, che si porteranno nell’anima l’orrore della violenza e della distruzione.

Come ricevere l'Eco

Il tabloid Eco di Terrasanta viene spedito ogni due mesi a tutti coloro che sono interessati ai Luoghi Santi e che inviano un’offerta, o fanno una donazione, a favore delle opere della Custodia di Terra Santa tramite la nostra Fondazione.

Maggiori informazioni
Sfoglia l'Eco

Se non hai mai avuto modo di leggere Eco di Terrasanta, ti diamo la possibilità di sfogliare un numero del 2023.
Buona lettura!

Clicca qui
Sostienici

Terrasanta.net conta anche sul tuo aiuto

Dona ora
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
«Tu sei quell’uomo» (2Sam 12,7)

«Tu sei quell’uomo» (2Sam 12,7)

La narrazione al servizio della formazione e dell'annuncio
Gerusalemme. Città impossibile – nuova edizione
Meir Margalit

Gerusalemme. Città impossibile – nuova edizione

Le chiavi per capire l’occupazione israeliana
Colorexploring
Barbara Marziali, Sandra Marziali

Colorexploring

Il metodo per conoscere se stessi e illuminare i lati oscuri della vita
«Voi chi dite che io sia?»
Francesco Patton

«Voi chi dite che io sia?»

In cammino con Pietro sulle orme di Gesù