Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia
La quinta edizione del Festival Francescano si svolge a Rimini dal 27 al 29 settembre. Incontri, mostre, spettacoli, dibattiti nelle vie del centro storico.

In cammino con frate Francesco

Carlo Giorgi
25 settembre 2013
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
In cammino con frate Francesco
Il centro storico di Rimini si prepara ad accogliere l'edizione 2013 del Festival Francescano.

Se c’è una cosa che san Francesco ha fatto sempre nella sua vita è stato «camminare». Le cronache medievali che raccontano i suoi incontri, i miracoli, le parole da lui pronunciate, lo ritraggono sempre in cammino: impegnato su strade e sentieri per raggiungere un borgo dove annunciare il Vangelo o una comunità di frati da visitare; pellegrino su una nave per la Terra Santa o verso la città del Papa, Roma. Per questo è dedicato al tema del «cammino» il quinto Festival Francescano, che si svolge a Rimini dal 27 al 29 settembre. Tre giorni ricchi di incontri, spettacoli, fiere e dibattiti per scoprire il valore e la necessità del mettersi in strada, vissuta così profondamente dal Santo di Assisi. Santo che, tra l’altro, sarebbe passato predicando in queste terre di Romagna proprio 800 anni fa.

«Con grande lucidità – scrivono gli organizzatori del Festival, spiegando il senso della manifestazione – Francesco ha percepito fin da subito la sua vocazione come sequela del Signore Gesù Cristo “pellegrino e forestiero” – il quale, fin dall’inizio della sua vita terrena, ha scelto di stare sulla strada (natus pro nobis in via, dice Francesco nell’Ufficio della Passione) e non aveva dove posare il capo». «Anche il Festival Francescano è “in cammino” – continuano gli organizzatori -. “L’opzione fondamentale è scendere per le strade e cercare la gente: questa è la nostra missione. Il rischio che corriamo oggi è quello di una Chiesa autoreferenziale: simile al caso di molte persone che diventano paranoiche e autistiche, capaci di parlare solo a loro stesse”. Sono parole da Festival Francescano. Sono parole del cardinale Jorge Mario Bergoglio, ora Papa».

Molti e interessanti gli incontri previsti nei tre giorni di Festival (a cui anche le Edizioni Terra Santa danno il loro contributo). La mattina del 27, ad esempio, è possibile ascoltare la lezione di Franco Cardini, storico esperto di crociate, dal titolo «Sulle vie dei pellegrini»; mentre la sera uno spettacolo del giornalista Gian Antonio Stella (L’orda – Storie, canti e immagini di emigrati), ci introduce a un altro tipo di cammino, più drammatico ed attuale, quello degli immigrati costretti a lasciare il loro Paese. Il 28, Paolo Caucci Von Sauken e Giulio Paolucci, esperti del Cammino di Santiago, sono i protagonisti dell’incontro dal titolo La spiritualità francescana e il pellegrinaggio compostellano. Ospite speciale della giornata, il ministro dell’Integrazione Cécile Kyenge, lei stessa in un periodo della sua vita costretta a calcare il cammino drammatico dei migranti. Il 29 settembre, tra gli altri incontri segnaliamo quello con Andrea Bartali, figlio del campione di ciclismo Gino, dal titolo Gino Bartali: un diavolo di campione. Un angelo d’uomo e una catechesi di fra Raniero Cantalamessa intitolata Andate e proclamate il Vangelo.

Nei tre giorni del Festival Rimini è visitata da appassionati, curiosi, amici del mondo francescano. Nel Castel Sismondo del capoluogo saranno esposte sei mostre tematiche, una delle quali dedicata al tanto dibattuto pellegrinaggio di Francesco a Santiago de Compostela, che dovrebbe essersi svolto proprio 800 anni fa, nel 1214.

Nei giorni della manifestazione sono organizzati anche due pellegrinaggi sulle orme di Francesco: un itinerario in Valmarecchia, ripercorrendo la stessa via su cui Francesco camminò nel 2013; e un cammino di quattro giorni da La Verna a Rimini.

Come ricevere l'Eco

Il tabloid Eco di Terrasanta viene spedito a tutti coloro che sono interessati ai Luoghi Santi e che inviano un’offerta, o fanno una donazione, a favore delle opere della Custodia di Terra Santa.

Maggiori informazioni
Sfoglia l'Eco

Se non hai mai avuto modo di leggere Eco di Terrasanta, ti diamo la possibilità di sfogliare un numero del 2019.
Buona lettura!

Clicca qui
Sostienici

Terrasanta.net conta anche sul tuo aiuto

Dona ora
Sorella anima
David-Marc d’Hamonville

Sorella anima

Alla scoperta di una interiorità possibile
Il volo di Nura
Paola Caridi

Il volo di Nura

L’ebreo di Nazaret
Frédéric Manns

L’ebreo di Nazaret

Indagine sulle radici del cristianesimo