Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia
Il 19 ottobre si ritrovano a Roma i volontari delle associazioni che aiutano la Terra Santa.

Riflettere sulla fede testimoniare con le opere

Carlo Giorgi
25 settembre 2013
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Riflettere sulla fede testimoniare con le opere
Un'istantanea della Giornata delle associazioni italiane pro Terra Santa svoltasi a Roma nell'ottobre 2012.

La «fede» in Terra Santa sarà il filo conduttore della Giornata per le associazioni italiane che si occupano di sostenere chi vive ancora oggi nel Medio Oriente cristiano. L’evento che si svolgerà sabato 19 ottobre a Roma, è ormai diventato una tradizione per la Custodia. Infatti, da sei anni, il padre Custode incontra in quest’occasione i delegati di decine di associazioni e gruppi legati alla Terra Santa: dagli scout che scelgono di camminare sulle colline della Galilea, ai volontari che aiutano i bambini malati del Caritas Baby Hospital di Betlemme; dai volontari del commissariato della Puglia che trascorrono settimane nei conventi di Terra Santa per potarne gli ulivi, ai molti che mettono a disposizione il loro tempo e la loro professionalità per le mille necessità della Custodia.

Il 2013, eletto a «anno della fede» da papa Benedetto XVI e che ha visto la pubblicazione della Lumen Fidei, la prima enciclica di Papa Francesco incentrata proprio sulla fede, si rivela dunque occasione propizia per riflettere sulla virtù teologale e per ascoltare le testimonianze sulle opere che da essa nascono.

Non è possibile infatti dimenticare che la vicenda della fede cristiana è germogliata proprio in Terra Santa, dove il Signore ha vissuto e ha chiamato concretamente i suoi primi amici. Anche oggi, in quella terra, la fede cristiana è una realtà concreta, incarnata in persone reali, spesso molto diverse tra loro ma unite dall’avere risposto all’amore di Dio. Nel corso della giornata fra Alessandro Coniglio, religioso della Custodia, aiuterà i presenti a capire cosa significhi vivere la fede cristiana nel contesto così particolare della Terra Santa.

Uno sguardo è necessariamente rivolto a contesti dove i cristiani vivono «dure prove», come in Siria (dove si sta combattendo una interminabile guerra fratricida). Un conflitto dove spesso si uccide anche per odi religiosi (sunniti contro alawiti, sciiti contro sunniti), chiamando proprio la fede a giustificazione di stragi e distruzione. A questo proposito monsignor Giuseppe Nazzaro, già vescovo latino di Aleppo (Siria), racconterà la sua esperienza di pastore e quella di tanti altri cristiani che ancora oggi vivono laggiù nonostante tutto. Ascoltate le testimonianze, nel corso della giornata come di consueto i partecipanti avranno a disposizione un tempo per confrontarsi, conoscersi, scambiarsi idee ed impressioni. Spesso è il momento in cui porre le basi di un lavoro comune. Infine, al termine del pomeriggio, il padre Custode celebrerà l’eucarestia per tutti i presenti dando a tutti appuntamento all’anno successivo o a Gerusalemme.

La Giornata dei volontari di Terra Santa non potrà fare a meno di aderire agli appelli del Papa per la pace in Medio Oriente e per un impegno ancora più stretto per la Terra Santa. Tra i «gesti» che il Papa potrebbe proporre, c’è anche l’eventualità di un pellegrinaggio proprio in Terra Santa, all’inizio del 2014. Lo scorso marzo Bartolomeo I, patriarca ecumenico di Costantinopoli, appena Bergoglio venne eletto pontefice lo invitò infatti a realizzare insieme un pellegrinaggio ai Luoghi Santi. Il proposito: celebrare con un gesto ecumenico dalla grande forza simbolica, i 50 anni dallo storico incontro a Gerusalemme dei loro due predecessori, Paolo VI e il patriarca Atenagora. Un gesto di fede e di unità, in tempi segnati da guerre e divisioni.

Per informazioni e iscrizioni: Carlo Giorgi, giorgi@terrasanta.net – tel. 02-345.92.679

Come ricevere l'Eco

Il tabloid Eco di Terrasanta viene spedito a tutti coloro che sono interessati ai Luoghi Santi e che inviano un’offerta, o fanno una donazione, a favore delle opere della Custodia di Terra Santa.

Maggiori informazioni
Sfoglia l'Eco

Se non hai mai avuto modo di leggere Eco di Terrasanta, ti diamo la possibilità di sfogliare un numero del 2019.
Buona lettura!

Clicca qui
Sostienici

Terrasanta.net conta anche sul tuo aiuto

Dona ora
Meno è di più
Francesco Antonioli

Meno è di più

Le Regole monastiche di Francesco e Benedetto per ridare anima all’economia, alla finanza, all’impresa e al lavoro
Gesù non fu ucciso dagli ebrei

Gesù non fu ucciso dagli ebrei

Le radici cristiane dell’antisemitismo
La ricchezza del bene
Safiria Leccese

La ricchezza del bene

Storie di imprenditori fra anima e business
L’anima viaggia un passo alla volta
Stefano Tiozzo

L’anima viaggia un passo alla volta

Da Capo Nord all’Holi Festival, ventimila leghe intorno al mondo