Terrasanta.net | Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia
Il Venerdì Santo si celebra la Giornata di Terra Santa, un'occasione per essere vicini ai fratelli del Medio Oriente. L'esortazione di Benedetto XVI per un sostegno concreto.

L’ecumenismo della solidarietà

Giuseppe Caffulli
7 marzo 2007
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
L’ecumenismo della solidarietà
Gerusalemme. Una fedele prega inginocchiata alla Pietra dell'unzione, posta all'ingresso della basilica del Santo Sepolcro. (foto M. Gottardo)

«Un buon numero di cristiani nel Medio Oriente sente di essere diventato nei suoi Paesi come uno "straniero con il permesso di soggiorno". Una tale situazione sarebbe meno dura da sopportare se questi Paesi non fossero stati tra i primi ad accogliere il Vangelo ed a testimoniare il Cristo». È uno dei passaggi iniziali della lunga e articolata relazione sulla situazione delle Chiese d’Oriente nel 2006, presentata nel gennaio scorso da mons. Johan Bonny, assistente per la sezione orientale del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso.

«I cristiani del Medio Oriente – prosegue il religioso belga – hanno a volte l’impressione che i loro fratelli e le loro sorelle, soprattutto in Occidente, si rendano difficilmente conto della complessità delle sfide alle quali essi sono confrontati. Si tratta di sfide certamente non di poca entità:  vivere come una comunità cristiana all’interno di una società a grande maggioranza musulmana; restare solidali con i loro rispettivi concittadini senza che la divisione intervenga tra loro; incoraggiare un atteggiamento pacifico in un entourage dove non mancano episodi di violenza; costruire una comunità con molteplici orizzonti culturali senza separarsi dalla cultura araba, comune a molti cristiani».

Come offrire un sostegno, come «gettare un ponte» tra le nostre Chiese e le Chiese di Terra Santa e del Medio Oriente? «In tali circostanze – spiega mons. Bonny – l’ecumenismo conta molto, soprattutto l’ecumenismo della solidarietà e della condivisione».

Nella prossima Settimana santa, il 6 aprile, si celebrerà la Giornata mondiale della Terra Santa (la cosiddetta Colletta del Venerdì Santo). Si tratta di un appuntamento concreto per poter offrire ai nostri fratelli e alle nostre sorelle del Medio Oriente quella vicinanza di cui hanno bisogno, per offrire assistenza in campo scolastico, sanitario, di assistenza ai rifugiati, per i senzatetto ed i disoccupati.

Papa Benedetto XVI non tralascia di esprimere in ogni circostanza la sua profonda inquietudine per il Medio Oriente, facendo appello alla buona volontà di tutte le autorità ed istituzioni interessate. L’adesione alla Colletta 2007 ci permette di «accompagnare nel loro difficile cammino» (sono ancora parole del Papa) attraverso la preghiera e il sostegno caritativo le Chiese e le comunità cristiane della «terra dove è nato Gesù Cristo, il Principe della pace».

 

Come ricevere l'Eco

Il tabloid Eco di Terrasanta viene spedito a tutti coloro che sono interessati ai Luoghi Santi e che inviano un’offerta, o fanno una donazione, a favore delle opere della Custodia di Terra Santa.

Maggiori informazioni
Sostienici

Terrasanta.net conta anche sul tuo aiuto

Dona ora
Una nuova strada
Cristiana Dobner

Una nuova strada

Carlo Maria Martini, gli Esercizi e la Parola
Grecia

Grecia

Luoghi cristiani e itinerari paolini
Il libro della vita
Alberto Mello

Il libro della vita

Leggere i Salmi
Preferivo le cipolle
Giorgio Bernardelli

Preferivo le cipolle

Dieci obiezioni (da sfatare) a un viaggio in Terra Santa