Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Sogno, regole e vita, 800 anni dopo Francesco

la redazione
4 settembre 2023
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Sogno, regole e vita, 800 anni dopo Francesco
Coppo di Marcovaldo, San Francesco con storia della vita e miracoli, Francesco predica davanti al Sultano, 1243 ca., Firenze, basilica di Santa Croce, cappella Bardi

Compie otto secoli la Regola bollata scritta da Francesco d’Assisi e approvata da papa Onorio II nel 1223. Quel sogno di fraternità calato nell’esistenza sarà il filo conduttore del prossimo Festival Francescano di Bologna dal 21 al 23 settembre.


Il 29 novembre la Regola francescana compie 800 anni e resta uno dei principali riferimenti della spiritualità cristiana. Dodici semplici capitoli che hanno rinnovato la Chiesa di allora e hanno continuato a farlo fino a oggi. Francesco trovò la strada della fraternità nel passaggio da una «intuizione» a una «istituzione», che papa Onofrio III approvò nell’autunno 1223. Questa tappa del percorso di fede del santo di Assisi, iniziato anni prima con la chiamata dinanzi al crocifisso di San Damiano, fu un sogno che si faceva regola e vita. Francesco trovò il modo, infatti, di trasformare un sogno in qualcosa di concreto e al contempo, di rivoluzionario. Qualcosa che ci interpella ancora.

Che cosa ha da dire, infatti, all’uomo di oggi l’esperienza francescana iniziata ottocento anni fa? Intorno a questa domanda si sviluppa la XV edizione del Festival Francescano che si svolge a Bologna dal 21 al 24 settembre. «Sogno, regole e vita» è il titolo dell’edizione 2023. Qual è il ruolo delle regole: liberare o soffocare? «Le regole non sono i legacci che non ci permettono di sognare – ha scritto fra Giampaolo Cavalli, presidente del Festival –, bensì il filo teso che permette all’aquilone di volare. E che permettono a noi, uomini e donne di ogni tempo, di vivere pienamente insieme. Cercando di essere sempre più fratelli, sempre più sorelle». L’anniversario dell’approvazione della Regola apre la strada ad altre ricorrenze. Tra il 2023 e il 2026, una serie di anniversari fanno memoria di momenti salienti della vita di san Francesco d’Assisi avvenuti 800 anni fa: il presepe di Greccio (Rieti) ideato nel Natale nel 1223; l’evento delle stimmate nel 1224; la stesura del Cantico di Frate Sole terminata nel 1225, prima della morte sopraggiunta la sera del 3 ottobre 1226.

I Centenari francescani di questi anni – che abbracciano temporalmente anche l’esperienza giubilare dell’Anno santo 2025 – si annunciano un’occasione preziosa per conoscere e dare rilievo al radicamento dell’esperienza francescana nelle nostre vite.

Eco di Terrasanta 5/2023
Settembre-Ottobre 2023

Eco di Terrasanta 5/2023

Ascoltare, per un esodo autentico
fra Matteo Brena ofm

Ascoltare, per un esodo autentico

La Bibbia ci racconta che è necessario aprire gli «orecchi del cuore» nell’ascolto della Parola, non per capire che cosa si deve fare, ma per scoprire la realtà delle cose e come tutto funziona. Così ha inizio un cammino di uscita da sé.

Come ricevere l'Eco

Il tabloid Eco di Terrasanta viene spedito ogni due mesi a tutti coloro che sono interessati ai Luoghi Santi e che inviano un’offerta, o fanno una donazione, a favore delle opere della Custodia di Terra Santa tramite la nostra Fondazione.

Maggiori informazioni
Sfoglia l'Eco

Se non hai mai avuto modo di leggere Eco di Terrasanta, ti diamo la possibilità di sfogliare un numero del 2023.
Buona lettura!

Clicca qui
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Sostienici

Terrasanta.net conta anche sul tuo aiuto

Dona ora
Breve storia di Israele
Vincenzo Lopasso

Breve storia di Israele

Da Abramo alle origini della diaspora
Collectanea 57 (2024)

Collectanea 57 (2024)

Studia-documenta
Laudate Dominum
Anna Maria Foli

Laudate Dominum

Le più belle preghiere della tradizione