Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Il Jihad delle donne

Manuela Borraccino
22 marzo 2021
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Il <i>Jihad</i> delle donne
Donne palestinesi al checkpoint di Qalandia, nei pressi di Ramallah, capitale amministrativa dei Territori palestinesi, in attesa dei controlli da parte dei militari israeliani. (foto Miriam Alster/Flash90)

Sulla carta hanno molti diritti le donne del Medio Oriente. Ma un diritto esiste davvero solo se viene rispettato. Dall’Egitto alla Siria, parola alle attiviste che lottano per rendere le donne protagoniste.


Diritto alla parità di genere. Diritti di proprietà e di cittadinanza. Diritto a partecipare ai processi di pace. Diritto allo studio, alla giustizia e alla messa in stato d’accusa per lo stupro come crimine contro l’umanità, quando commesso in un conflitto armato e diretto contro i civili, come codificato dalla Corte penale internazionale nel 1998. Ma un diritto esiste solo se viene rispettato: è questo il mantra che si sente ripetere da tutte le organizzazioni femministe del Nord Africa e del Medio Oriente, dalla Libia allo Yemen, passando per l’Egitto e la Siria. Sono trascorsi dieci anni dalle rivoluzioni che hanno scalzato dal potere dittatori che sembravano inamovibili. Vent’anni dalla Risoluzione 1.325 del Consiglio di sicurezza dell’Onu che ha imposto all’attenzione internazionale la rilevanza della protezione della popolazione femminile nei conflitti e, soprattutto, del coinvolgimento delle donne nei processi di pace.

Dall’Egitto alla Siria, abbiamo interpellato le attiviste di questa lotta per rendere le donne protagoniste della loro vita e dello sviluppo dei loro Paesi.

 

(Questo testo introduce il Dossier di 16 pagine al centro della rivista cartacea)

Terrasanta 2/2021
Marzo-Aprile 2021

Terrasanta 2/2021

Il sommario dei temi toccati nel numero di marzo-aprile 2021 di Terrasanta su carta. Quattordici pagine di cronache e commenti dedicate allo storico viaggio di papa Francesco in Iraq a inizio marzo. Inoltre, il consueto dossier nelle 16 pagine centrali, due nuove rubriche e tanto altro. Buona lettura!

Caraiti, gli ebrei dimenticati
Claire Riobé

Caraiti, gli ebrei dimenticati

Pregano scalzi, inginocchiati su tappeti, non riconoscono l’autorità dei rabbini, non si riuniscono in yeshivah, non vanno a pregare al Muro occidentale, ammettono le donne al culto. E soprattutto non riconosco la validità del Talmud. Chi sono dunque gli ebrei caraiti?

Pellegrino di pace
Giuseppe Caffulli

Pellegrino di pace

Nelle tre intense giornate trascorse in Iraq il Papa ha testimoniato la sua vicinanza alle comunità locali, denunciato terrorismo e violenze contro le minoranze religiose, rilanciato il dialogo con l’Islam nel segno della fraternità e della pace. Un viaggio per molti versi storico.

Abbonamenti

Il periodico Terrasanta è per chi vuole approfondire gli aspetti culturali e spirituali della Terra Santa.
Offre articoli su Bibbia, attualità, ecumenismo, archeologia, cultura e dialogo tra le religioni.

Per ricevere il periodico (6 numeri l’anno) la quota d’abbonamento è di 28,00 euro. Disponibile, a 20,00 euro, anche in versione pdf.

Maggiori informazioni
Un saggio di Terrasanta

Vuoi farti un’idea del nostro bimestrale?
Ti mettiamo a disposizione un numero del 2020.
Buona lettura!

Sfoglia il numero
L'indice delle annate

Ai nostri abbonati e lettori più assidui potrà tornare utile l’indice generale della nuova serie di Terrasanta dal 2006 al 2020.

Il file consente di cercare gli articoli, gli autori e i temi che vi interessano di più ed individuare i numeri e le pagine in cui sono stati pubblicati.

Consulta l'indice
Calendario di Terra Santa 2022 (da tavolo)

Calendario di Terra Santa 2022 (da tavolo)

Gregoriano, giuliano, copto, etiopico, armeno, islamico, ebraico
Vite meravigliose
Paolo Martinelli

Vite meravigliose

Zuppe, balene e pecore smarrite
Marco Tibaldi

Zuppe, balene e pecore smarrite

Racconti di uomini, donne e cose dallo straordinario mondo della Bibbia