Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Uniti per implorare la pace

l'editoriale
2 settembre 2014
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

Cosa possono fare i cristiani nel clima di violenza e conflitto che insanguina la Terra Santa? Il piccolo gregge di fedeli presente in Israele e Palestina non ha tra le mani le leve del potere, non può indire negoziati, non può condizionare governi… Quello che i cristiani possono fare è «tirare la barba a Dio» (come mi disse una volta – sorridendo – un anziano sacerdote a Gerusalemme).

Proprio per chiedere a Dio il dono della pace della giustizia, il 22 luglio, presso la chiesa di Santo Stefano a Gerusalemme, si è tenuta in serata una preghiera ecumenica organizzata dal Sabeel Center per gli Studi Teologici. Oltre 200 le persone intervenute. Tra i fedeli in preghiera, il patriarca latino emerito di Gerusalemme mons. Michel Sabbah, il vescovo luterano mons. Munib Younan, il vescovo ortodosso mons. Atallah Hanna, il vicario patriarcale latino mons. William Shomali, sacerdoti e rappresentanti delle Chiese di Gerusalemme. Erano presenti anche le autorità civili e diplomatiche.

Nella sua omelia, il patriarca mons. Sabbah, interpretando il sentimento di tutti i presenti, ha spiegato il senso dell’incontro: «Siamo venuti a pregare il nostro Padre celeste, che ascolta la nostra voce e sa tutto. Egli è Padre di tutti, il Padre di chi uccide, e Padre di chi viene ucciso». Sarebbe un segno ulteriore di unità tra le Chiese, nel solco dell’insegnamento di Papa Francesco, se l’impegno di una preghera comune per la pace (ovunque nel mondo) venisse raccolto dai fedeli delle varie confessioni. Uniti per «tirare la barba a Dio» con una sola voce.

Come ricevere l'Eco

Il tabloid Eco di Terrasanta viene spedito ogni due mesi a tutti coloro che sono interessati ai Luoghi Santi e che inviano un’offerta, o fanno una donazione, a favore delle opere della Custodia di Terra Santa tramite la nostra Fondazione.

Maggiori informazioni
Sfoglia l'Eco

Se non hai mai avuto modo di leggere Eco di Terrasanta, ti diamo la possibilità di sfogliare un numero del 2023.
Buona lettura!

Clicca qui
Sostienici

Terrasanta.net conta anche sul tuo aiuto

Dona ora
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Seguire Gesù
Matteo Crimella

Seguire Gesù

Sette meditazioni sul Vangelo di Luca
Semi di fraternità
Massimo Fusarelli

Semi di fraternità

Con Francesco nelle sfide del nostro tempo
In Terra Santa – nuova ed. brossura
Gianfranco Ravasi

In Terra Santa – nuova ed. brossura

Un pellegrinaggio spirituale