Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.

Siria, la generazione perduta

Giuseppe Caffulli
23 maggio 2013
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

L’ennesima strage di bambini, mentre andiamo in stampa, il 7 maggio scorso. Siria, Aleppo ancora nel mirino. Nove piccole vittime, uccise da una bomba sganciata sulla città. Quindici i morti in totale nel quartiere di Sheikh Maqsoud.

È la quotidiana, orrenda contabilità nel conflitto che incendia il Paese. Secondo le stime dell’Onu, sarebbero ormai 70 mila le vittime tra insorti, lealisti e civili. Tra questi molti bambini. A dar retta all’Osservatorio siriano per i diritti umani, nel solo marzo 2013 avrebbero perso la vita oltre 300 minori.

Secondo l’ultimo rapporto Syrias’s Children: a lost generation? («Bambini della Siria: una generazione perduta?») del Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (Unicef), i piccoli siriani, quando non cadono vittime della guerra, patiscono comunque abbandono, violenze, abusi e torture. Corrono insomma il rischio di avere una vita segnata per sempre.

I minori che si trovano a pagare questo prezzo sono, stima l’Unicef, almeno 2 milioni, molti dei quali si trovano oggi sfollati, insieme alle famiglie, nei campi a ridosso del confine giordano.

Le problematiche sono ben immaginabili in un contesto ormai fortemente degradato come quello siriano: i bambini vivono quotidianamente sotto le bombe, patiscono il trauma di vedere i genitori o i familiari uccisi, vivono un costante disagio psicologico determinato dalla paura e dall’incertezza.

Sotto le macerie di molte città siriane sono finite anche tante scuole. Circa un quinto degli istituti scolastici del Paese ha subito danni materiali o è stato distrutto. In centri particolarmente segnati dal conflitto, come Aleppo, Idlib o  Deraa, le scuole sono divenute rifugio per gli sfollati, oppure sono state requisite a seconda dei casi dagli insorti anti-Assad o dall’esercito lealista.

Ad Aleppo (città a cui dedichiamo un servizio a p. 14), non più del 6 per cento dei bambini sarebbe in grado di frequentare regolarmente la scuola.

Quella della Siria è oggi la più grave emergenza umanitaria in atto, a cui si aggiunge anche la drammatica situazione dell’infanzia.

Una tragedia che non accenna a spegnersi e le cui cicatrici, se non si interviene con urgenza, i bambini siriani porteranno per sempre incise nell’anima e nel corpo.

Abbonamenti

Il periodico Terrasanta si rivolge a coloro che intendono approfondire gli aspetti culturali e spirituali della Terra Santa.
Offre articoli su Bibbia, attualità, ecumenismo, archeologia, cultura e dialogo tra le religioni.

Per ricevere il periodico (6 numeri l’anno) la quota d’abbonamento è di 28,00 euro. Disponibile, a 20,00 euro, anche in versione pdf.

Maggiori informazioni
Archivio Storico

Nel 2021 la rivistaTerrasanta (fino al 2005 La Terra Santa) compirà cent’anni.

Volete scoprire com’eravamo agli inizi?

Mettiamo a vostra disposizione le prime cinque annate (1921-1925) in formato digitale.

Vai all'archivio
L'indice delle annate

Ai nostri abbonati e lettori più assidui potrà tornare utile l’indice generale della nuova serie di Terrasanta dal 2006 ad oggi.

Il file, in formato pdf, consente di cercare gli articoli, gli autori e i temi che vi interessano di più ed individuare i numeri e le pagine in cui sono stati pubblicati.

Scarica il file
Il libro delle risposte della fede
MichaelDavide Semeraro

Il libro delle risposte della fede

Domande scomode a Dio e alla Chiesa
Il Santo e il Sultano

Il Santo e il Sultano

Damietta, l’attualità di un incontro