Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Francesco e le parole del fratello Andrea

Daniel Attinger
23 maggio 2013
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

È difficile pensare all’ecumenismo senza guardare a Roma e alla burrasca dello Spirito che vi è avvenuta. Terrasanta consacrerà probabilmente più pagine a questi eventi: le dimissioni di Benedetto XVI, il conclave e i timori che lo accompagnavano, e finalmente, la sorpresa: l’elezione di Francesco, primo vescovo di Roma latino-americano, primo anche per il fatto di essere gesuita e di prendere il nome di Francesco. Potremmo farci eco delle reazioni manifestate in Terra Santa, ma sono tutte cattoliche; le altre Chiese, infatti, non si sono espresse pubblicamente, anche se la loro opinione sembra largamente positiva. Una voce però si è sentita: il patriarca ecumenico di Costantinopoli, Bartolomeo I.

Fermiamoci su di lui perché i media hanno solo ricordato il fatto, davvero memorabile, che per la prima volta, non solo dallo scisma del 1204, ma anche da prima, il patriarca della «nuova Roma» ha assistito alla liturgia d’inizio del ministero del vescovo dell’«antica Roma». All’accoglienza dei rappresentanti delle altre Chiese cristiane e delle altre religioni, una poltrona, identica a quella sulla quale sedeva il Papa, era stata preparata per il fratello «Andrea», come lo ha chiamato Francesco. Ed è lui che ha parlato a nome dei partecipanti. Ma cos’ha detto?

Si è rallegrato per l’elezione del «primo vescovo della venerabile Chiesa dell’Antica Roma, che presiede nella carità», espressione che risale a Ignazio di Antiochia, vescovo del II secolo, e ha ricordato che, «con spirito di coraggio», il «mite» Benedetto XVI «ha da poco rassegnato le dimissioni dal suo ministero per motivi di salute e di affaticamento». Ha poi sottolineato che l’unità delle Chiese è «la prima e la più importante delle nostre preoccupazioni», necessaria perché «la nostra testimonianza cristiana possa essere credibile agli occhi dei vicini e dei lontani»; occorre perciò proseguire, «nella carità e nella verità, in spirito di umiltà e di mitezza, e attraverso le armi della verità», il dialogo teologico già intrapreso.

Evocando la crisi economica mondiale, ha sottolineato che essa esige un’azione umanitaria «per la quale avete una grande esperienza, Santità, grazie al Vostro lungo e apprezzato ministero come Buon Samaritano in America Latina». La scelta della semplicità «rende evidente il criterio che Vi guida nella scelta dell’essenziale. Ciò riempie di speranza i cuori di tutti i vostri fedeli» ma anche «di tutti gli uomini». Essa manifesta che «la giustizia e la misericordia, che rappresentano “le esigenze più essenziali della legge” (Mt 23,4), hanno per la Chiesa l’importanza primaria che meritano». Ciò è tanto più importante in quanto «nel corso della storia bi-millenaria della vita della Chiesa di Cristo, alcune verità dell’Evangelo» – il patriarca pensa soprattutto all’abbassamento di Dio manifestatosi nell’Incarnazione fino alla morte in croce – «sono state distorte e travisate da parte di alcuni gruppi cristiani, con il risultato che oggi in ampi strati delle popolazioni cristiane prevalgono purtroppo concezioni mondane».

Francesco ha conquistato tutti con la sua semplicità; preghiamo perché essa contagi tutte le Chiese e le conduca presto a riconoscersi reciprocamente e concretamente sorelle alla tavola del Signore, realizzando così l’augurio fatto 50 anni fa da Paolo VI e Atenagora I a Gerusalemme, evento che il patriarca ha proposto a Francesco di ricordare insieme l’anno prossimo nella Città Santa.

Abbonamenti

Il periodico Terrasanta si rivolge a coloro che intendono approfondire gli aspetti culturali e spirituali della Terra Santa.
Offre articoli su Bibbia, attualità, ecumenismo, archeologia, cultura e dialogo tra le religioni.

Per ricevere il periodico (6 numeri l’anno) la quota d’abbonamento è di 28,00 euro. Disponibile, a 20,00 euro, anche in versione pdf.

Maggiori informazioni
Un saggio di Terrasanta

Vuoi farti un’idea del nostro bimestrale?
Ti mettiamo a disposizione un numero del 2019.
Buona lettura!

Sfoglia il numero
L'indice delle annate

Ai nostri abbonati e lettori più assidui potrà tornare utile l’indice generale della nuova serie di Terrasanta dal 2006 ad oggi.

Il file, in formato pdf, consente di cercare gli articoli, gli autori e i temi che vi interessano di più ed individuare i numeri e le pagine in cui sono stati pubblicati.

Scarica il file
Archivio Storico

Nel 2021 la rivistaTerrasanta compirà cent’anni.

Volete scoprire com’eravamo agli inizi?

Mettiamo a vostra disposizione le prime cinque annate de La Terra Santa (1921-1925) in formato digitale.

Vai all'archivio
Sorella anima
David-Marc d’Hamonville

Sorella anima

Alla scoperta di una interiorità possibile
La notte di Natale
Papa Francesco

La notte di Natale

Il buon augurio del presepe