Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Nelle tenebre del male una scintilla divina

Elena Lea Bartolini De Angeli
23 maggio 2011
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

Anche nelle tenebre del Male brilla una luce di scintilla divina. Non c’è una separazione completa degli ambiti, nella quale il Male sussiste allo stato puro, in se stesso, e il Bene gli si contrappone in modo univoco. Essi sono piuttosto intrecciati l’uno nell’altro… La dottrina morale della Qabbalah più tardiva insiste particolarmente sulla possibilità di “recupero” di tutte le azioni nella sfera del bene. Niente è così abietto che non possa, a partire dalla scintilla del divino che pur vi si trova, essere ricondotto a buon fine…». In questo modo lo studioso Gershom Scholem (Berlino 1897 – Gerusalemme 1982) spiega la concezione del Bene e del Male contenuta nella qabbalah, la mistica ebraica. Le parole sono tratte dal volume appena pubblicato in Italia La figura mistica della divinità – Studi sui concetti fondamentali della Qabbalah a cura di Saverio Campanini per Adelphi, che riunisce saggi estrapolati da conferenze tenute dall’autore durante alcuni dei celebri Colloqui di Eranos ad Ascona nel periodo a cavallo tra il 1952 e il 1961.

In tali occasioni, e godendo di un pubblico assai esperto, Scholem volle presentare gli sviluppi storici e i dubbi fondamentali delle sue ricerche relative ai diversi aspetti della qabbalah seguendo il metodo dialettico del misticismo ebraico. Nel volume in questione, l’autore ci prende per mano e ci guida nella foresta delle immagini e del pensiero qabbalistici, per i quali il male è una creazione progettata da Dio, è il nulla, ciò che sta al confine dell’essere; in questo modo il pensiero qabbalistico avrebbe «rottamato» il dualismo platonico di Forma e Sostanza riunendo i principi antagonistici nel principio di unità del monoteismo. L’idea che Dio «fa il bene e crea il male» ha un suo preciso riferimento nella profezia di Isaia (Is 45,7), ed è fondamentale nella tradizione ebraica che, fin dai tempi biblici, ha sempre evitato qualsiasi forma di dualismo. Ma se il male viene ricondotto a Dio, è proprio la mistica a ricordare che, in virtù delle scintille divine presenti nell’essere umano, ogni volta che l’uomo compie il bene riscatta il male della storia e, in qualche modo, «redime» Dio. Può sembrare audace, ma è assolutamente in linea con le dinamiche dell’Alleanza dove Dio e l’uomo sono partner.

È quanto ci ricorda tutta l’opera di Scholem, che si è trasferito in Palestina fin dai tempi della Repubblica di Weimar nel 1923, ha studiato il Talmud con un rabbino ortodosso ma si è sentito attratto anche dal sionismo laico e socialista; è divenuto capo del Dipartimento di Ebraico della Biblioteca nazionale ebraica e nel 1933 ha ottenuto la prima cattedra di misticismo ebraico all’Università ebraica di Gerusalemme dove, nel 1956, gli fu conferito il titolo di Professor Emeritus; dopo la nascita dello Stato di Israele è divenuto presidente dell’Accademia Nazionale delle Scienze. Egli ha delineato una sorta di enciclopedia qabbalistica e ha sempre sostenuto che le caratteristiche specifiche della qabbalah hanno avuto un ruolo centrale nella costruzione del profilo storico dell’ebraismo; il suo linguaggio – sviluppato con metodo filologico e critico – riuscì ad essere sostenuto anche dal mondo rabbinico che seguiva le sue ricerche. La sua ricostruzione storico-filologica è ancora oggi una pietra miliare per le vicende della mistica ebraica e rappresenta l’ambito di confronto più serio a cui ogni esperto voglia proporre le proprie o altrui tesi.

Abbonamenti

Il periodico Terrasanta si rivolge a coloro che intendono approfondire gli aspetti culturali e spirituali della Terra Santa.
Offre articoli su Bibbia, attualità, ecumenismo, archeologia, cultura e dialogo tra le religioni.

Per ricevere il periodico (6 numeri l’anno) la quota d’abbonamento è di 28,00 euro. Disponibile, a 20,00 euro, anche in versione pdf.

Maggiori informazioni
Un saggio di Terrasanta

Vuoi farti un’idea del nostro bimestrale?
Ti mettiamo a disposizione un numero del 2019.
Buona lettura!

Sfoglia il numero
L'indice delle annate

Ai nostri abbonati e lettori più assidui potrà tornare utile l’indice generale della nuova serie di Terrasanta dal 2006 ad oggi.

Il file, in formato pdf, consente di cercare gli articoli, gli autori e i temi che vi interessano di più ed individuare i numeri e le pagine in cui sono stati pubblicati.

Scarica il file
Il cantico della felicità
Khalil Gibran

Il cantico della felicità

Caleidoscopio sulla pace del cuore
Chiamati a libertà
Silvano Fausti

Chiamati a libertà

L'ultima parola di un profeta del nostro tempo
Guida letteraria del mondo

Guida letteraria del mondo

Pagine di viaggio dai più grandi scrittori d'ogni tempo e latitudine
Il libro delle preghiere che guariscono

Il libro delle preghiere che guariscono

Le parole che curano e consolano da tutte le fedi e le culture