Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

La piccola Gmg dei giovani cattolici di Baghdad

l'editoriale
8 agosto 2008
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

La ventitreesima Giornata mondiale della gioventù che si è tenuta dal 17 al 20 luglio a Sydney, Australia, è stata come al solito una grande festa. I giovani convenuti da tutto il mondo hanno ascoltato le parole di Benedetto XVI, si sono confrontati sui temi della fede e sono stati insieme. Essere cristiani significa anche testimoniare la gioia e la felicità che deriva dall’aver trovato un senso alla propria esistenza.

Alla grande festa della Gmg sono però mancati i giovani dell’Iraq, uno dei Paesi del Medio Oriente dove, nonostante la guerra e la pesante diaspora, è ancora molto consistente la comunità cristiana. Dalle diocesi cattoliche del nord come del sud erano stati richiesti diversi visti alle autorità locali per l’Australia. Ma nessuno dei richiedenti ha ottenuto un sì.

Non potendo partecipare alla Gmg australiana, i vescovi iracheni hanno indetto negli stessi giorni un raduno di giovani da tutto il Paese. Circa 5 mila ragazzi e ragazze hanno partecipato al meeting voluto «per pregare assieme al Papa». Secondo mons. Luis Sako, arcivescovo caldeo di Kirkuk, si è trattato di una occasione storica per i giovani iracheni, che hanno manifestato la volontà di testimoniare la loro fede pur in mezzo a difficoltà e sofferenze. Tra le molte iniziative (momenti di preghiera, di catechesi e riflessione) anche un messaggio inviato a Papa Benedetto XVI e ai giovani di Sydney.

La piccola Gmg di Baghdad, se da una parte è stata originata da cause di forza maggiore, dall’altra va letta come un segno di speranza e di riscatto; un seme gettato in una terra buona che certamente darà frutto.

Come ricevere l'Eco

Il tabloid Eco di Terrasanta viene spedito a tutti coloro che sono interessati ai Luoghi Santi e che inviano un’offerta, o fanno una donazione, a favore delle opere della Custodia di Terra Santa.

Maggiori informazioni
Sfoglia l'Eco

Se non hai mai avuto modo di leggere Eco di Terrasanta, ti diamo la possibilità di sfogliare un numero del 2019.
Buona lettura!

Clicca qui
Sostienici

Terrasanta.net conta anche sul tuo aiuto

Dona ora
Finalmente libera!
Asia Naurīn Bibi, Anne-Isabelle Tollet

Finalmente libera!

I bambini non perdonano
Vanessa Niri

I bambini non perdonano

Che fine ha fatto l’infanzia al tempo del coronavirus?
Perché la politica non ha più bisogno dei cattolici
Fabio Pizzul

Perché la politica non ha più bisogno dei cattolici

La democrazia dopo il Covid-19