Terrasanta.net | Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Guide sicure per la pace cercansi

padre David M. Jaeger ofm
20 maggio 2008
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

Ho cominciato a scrivere queste righe a Washington mentre fervevano i preparativi per l’arrivo del Santo Padre in visita agli Stati Uniti e all’Organizzazioni delle Nazioni Unite, e nel bel mezzo di un’interminabile campagna elettorale che culminerà a novembre con l’elezione del nuovo presidente di questo grande Paese. Voteranno soltanto i cittadini statunitensi, ma la loro scelta avrà, come sempre, un’importanza enorme per tutto il resto del pianeta, compresa la Terra Santa, le due nazioni che vi hanno la loro patria e la Chiesa che la ritiene sua patria spirituale perché testimone nei secoli e nei millenni delle grandi opere di Dio, teatro dell’Evento della nostra Redenzione.

Diversi possono essere, e sono, i pareri, negli Stati Uniti come altrove sulle politiche che questo Paese ha messo in pratica o debba adottare nelle vicende internazionali. Incontrovertibile è il potere dell’America di essere determinante nella ricerca della pace per la Terra Santa – come anche altrove, ovunque.

Continuo a scrivere a Roma, mentre i cittadini italiani si recano alle urne per eleggere il loro nuovo governo. L’esito dipende unicamente dagli aventi diritto al voto. Ma il lavoro del governo uscito dalle elezioni interessa anche tantissime altre persone fuori dall’Italia, compresi noi della Terra Santa. Come uno dei maggiori Paesi membri dell’Unione Europea e fondatore della medesima, l’Italia, assieme ai suoi partner europei, può avere un ruolo chiave nella ricerca della pace per la patria terrena del Principe della Pace. Concludo queste righe da Gerusalemme, la città santa, per la quale «coloro che la amano» (come dice il Salmista) chiedono da millenni proprio questo: la pace.

La «pace di Gerusalemme» interessa tutti, interpella tutti, obbliga tutti, non solo a cercarla, ma a trovarla effettivamente. La «pace di Gerusalemme», della Terra Santa, non può essere lasciata soltanto alle tribù in guerra localmente, perché esse, pur desiderandola, non trovano – oramai da troppi decenni – la via di superare definitivamente le loro «narrative» contrastanti. Eppure soltanto un tale superamento – lungimirante, coraggioso e generoso, dei particolarismi in lotta fratricida – sarà capace di appagare gli animi, di risparmiare le vite delle tante vittime diversamente «prevedibili», di ridare speranza a chi oramai sembra averla persa, di appianare la via a uno sviluppo reciprocamente solidale.

Da una parte e dall’altra non mancano i volenterosi, ma sempre più sembrano imprigionati dalla propria percezione della propria storia, dal dolore delle rispettive ferite, dal senso della giustizia delle proprie rivendicazioni, dalle proprie dichiarazioni e piattaforme ideologiche del proprio passato, dalla paura di rinunciare ai propri diritti o alle proprie garanzie e misure di tutela, secondo i casi. Serve invece l’abbraccio forte e capace di sostegno della comunità dei Paesi civili, delle democrazie affermate, alla guida della comunità internazionale nel suo insieme.

Più che mediatori tra posizioni oramai fin troppo palesemente inconciliabili, alla Terra Santa necessitano guide sicure ed affidabili, che sappiano essere ferme, che prendano l’iniziativa e offrano le garanzie – di libertà e di sicurezza – per gli uni e per gli altri, che offrano non soltanto i buoni consigli, o i nobili sentimenti, ma anche tutto il sostegno, materiale e morale, che potrà essere richiesto in questo cammino.

Abbonamenti

Il periodico Terrasanta si rivolge a coloro che intendono approfondire gli aspetti culturali e spirituali della Terra Santa.
Offre articoli su Bibbia, attualità, ecumenismo, archeologia, cultura e dialogo tra le religioni.

Per ricevere il periodico (6 numeri l’anno) la quota d’abbonamento è di 28,00 euro. Disponibile, a 20,00 euro, anche in versione pdf.

Maggiori informazioni
Archivio Storico

Nel 2021 la rivistaTerrasanta (fino al 2005 La Terra Santa) compirà cent’anni.

Volete scoprire com’eravamo agli inizi?

Mettiamo a vostra disposizione le prime cinque annate (1921-1925) in formato digitale.

Vai all'archivio
L'indice delle annate

Ai nostri abbonati e lettori più assidui potrà tornare utile l’indice generale della nuova serie di Terrasanta dal 2006 ad oggi.

Il file, in formato pdf, consente di cercare gli articoli, gli autori e i temi che vi interessano di più ed individuare i numeri e le pagine in cui sono stati pubblicati.

Scarica il file
In nome dell’amore
Simone Weil

In nome dell’amore

Investigazioni spirituali su Gesù di Nazaret
«Mangia il pane con gioia, bevi il vino con allegria»

«Mangia il pane con gioia, bevi il vino con allegria»

Letture di testi sacri per vivere insieme
Atti degli apostoli: analisi sintattica
Lesław Daniel Chrupcała

Atti degli apostoli: analisi sintattica

Calendario di Terra Santa 2020 (da tavolo)

Calendario di Terra Santa 2020 (da tavolo)

Gregoriano, giuliano, copto, etiopico, armeno, islamico, ebraico