Terrasanta.net | Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Cristiani in partenza (e in arrivo)

Giuseppe Caffulli
2 marzo 2007
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

Il problema della diaspora dei cristiani di Terra Santa e nel Medio Oriente continua a preoccupare. Una statistica pubblicata nella nostra edizione francese (La Terre Sainte, gennaio-febbraio 2007 p. 38) è quanto mai esauriente: in Israele e Palestina i cristiani sono circa l’1,8  per cento (144.300 in Israele e 49 mila nei Territori, su una popolazione complessiva di 10 milioni e mezzo di persone).

Cinquant’anni fa (il 1957 è stato assunto come anno di riferimento) la percentuale era del 2, 2 per cento. Ancora più vistoso il calo dei cristiani altrove: 0,1 per cento in Turchia (80 mila); la percentuale era dello 0,9. In Siria i cristiani sono circa 750 mila su una popolazione di quasi 19 milioni di abitanti: appena il 3,9 per cento; erano il 13,4 per cento. In Libano sono scesi dal 54 per cento al 36,30 per cento (un milione e trecentomila).

In Giordania gli 80 mila cristiani rappresentano l’1,4 per cento degli abitanti (pari a 5 milioni e 700 mila); erano il 6,30. In Iran sono appena lo 0,16 per cento (110 mila su 70 milioni di abitanti); erano il 2,6 per cento. In Iraq sono 400 mila su circa 29 milioni di abitanti (l’1,4 per cento); erano nel 1957 il 6,3 per cento. In controtendenza l’Egitto, dove la presenza cristiana è leggermente cresciuta: il 9,4 per cento (circa 7 milioni su 74 milioni). Erano cinquant’anni fa il 7,8 per cento.

Se i cristiani locali calano in tutto il Medio Oriente (vedi anche Mediterranea a p. 51), sopraggiungono viceversa cristiani provenienti da altre parti del mondo. Sono i lavoratori stranieri di Asia e Africa. Una presenza – molto spesso temporanea, in qualche caso definitiva – che pone alle comunità locali nuove sfide. Proprio di questi «cristiani con la valigia» e dei problemi pastorali che la loro presenza suscita, ci occupiamo nel dossier di questo numero. Anche loro contribuiscono a formare il volto delle Chiese di Terra Santa oggi.

Abbonamenti

Il periodico Terrasanta si rivolge a coloro che intendono approfondire gli aspetti culturali e spirituali della Terra Santa.
Offre articoli su Bibbia, attualità, ecumenismo, archeologia, cultura e dialogo tra le religioni.

Per ricevere il periodico (6 numeri l’anno) la quota d’abbonamento è di 28,00 euro. Disponibile, a 20,00 euro, anche in versione pdf.

Maggiori informazioni
Archivio Storico

Nel 2021 la rivistaTerrasanta (fino al 2005 La Terra Santa) compirà cent’anni.

Volete scoprire com’eravamo agli inizi?

Mettiamo a vostra disposizione le prime cinque annate (1921-1925) in formato digitale.

Vai all'archivio
L'indice delle annate

Ai nostri abbonati e lettori più assidui potrà tornare utile l’indice generale della nuova serie di Terrasanta dal 2006 ad oggi.

Il file, in formato pdf, consente di cercare gli articoli, gli autori e i temi che vi interessano di più ed individuare i numeri e le pagine in cui sono stati pubblicati.

Scarica il file
Una nuova strada
Cristiana Dobner

Una nuova strada

Carlo Maria Martini, gli Esercizi e la Parola
Grecia

Grecia

Luoghi cristiani e itinerari paolini
Il libro della vita
Alberto Mello

Il libro della vita

Leggere i Salmi
Preferivo le cipolle
Giorgio Bernardelli

Preferivo le cipolle

Dieci obiezioni (da sfatare) a un viaggio in Terra Santa