Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia
Il 28 giugno si inaugura l'anno paolino indetto dal Papa per i duemila anni dalla nascita dell'Apostolo delle genti. Proprio per ricapitolarne l'insegnamento e la testimonianza offriamo a tutti i lettori un dossier di 20 pagine.

Paolo di Tarso l’illuminato di Cristo

AA.VV.
20 maggio 2008
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Paolo di Tarso l’illuminato di Cristo
Rembrandt, San Paolo in meditazione (dettaglio), Norimberga, Germanisches Nationalmuseum

Il 28 giugno si aprirà ufficialmente l’anno paolino voluto da Benedetto XVI per ricordare il bimillenario dalla nascita dell’apostolo delle genti. Per noi, pellegrini sulle strade del Vangelo, è un’occasione da non perdere per conoscere meglio i luoghi che sono stati teatro della vicenda umana dell’uomo di Tarso e che hanno visto la sua predicazione: Gerusalemme, Damasco, Antiochia, Efeso,Cipro, Atene, l’isola di Malta e Roma (solo per citarne alcuni).

Ma è anche l’occasione per confrontarci con colui che può essere considerato il prototipo del cristiano. Non avendo conosciuto di persona Gesù, Paolo è stato il primo ad averne esperienza solo come Risorto.

Questo ebreo nato in una cittadina cosmopolita che si trova oggi nella Turchia orientale, allievo del rabbino Gamaliele l’Anziano, cittadino romano, ricevette la missione particolare di andare a predicare la Parola di Dio a tutti gli uomini. Così in pochi anni, con l’impeto che gli era proprio, Paolo fece uscire «la Parola da Gerusalemme e la Legge da Sion», come aveva profetizzato il profeta Michea (4,2).

A Roma, presso la basilica di San Paolo, si conserva il sarcofago che, secondo gli esperti e per tradizione, ospita i resti dell’apostolo. E a Roma si svolgeranno molte delle manifestazioni legate all’anno paolino.

Non possiamo però dimenticare i luoghi di Paolo nella Terra Santa della Bibbia: Damasco, dove sorge il Memoriale della Conversione, custodito dai frati della Custodia di Terra Santa per volere di Paolo VI; e la Turchia, dove la Chiesa locale – che ha pubblicato una Lettera pastorale ad hoc – ha esortato le comunità cristiane a mettersi con fiducia e sollecitudine sui passi di un uomo che si è lasciato illuminare dalla luce di Cristo.

(La versione integrale del Dossier è disponibile solo nella versione cartacea del bimestrale Terrasanta) 

Abbonamenti

Per ricevere la rivista Terrasanta (6 numeri all’anno) la quota d’abbonamento è di 32,00 euro. Disponibile, a 22,00 euro, anche la versione digitale in formato pdf.

Maggiori informazioni
Un saggio di Terrasanta

Vuoi farti un’idea del nostro bimestrale?
Ti mettiamo a disposizione un numero del 2021.
Buona lettura!

Sfoglia il numero
L'indice delle annate

Ai nostri abbonati e lettori più assidui potrà tornare utile l’indice generale della nuova serie di Terrasanta dal 2006 al 2021.

Il file consente di cercare gli articoli, gli autori e i temi che vi interessano di più ed individuare i numeri e le pagine in cui sono stati pubblicati.

Consulta l'indice
RICETTE D’ORIENTE – Le religioni a tavola
Anna Maria Foli

RICETTE D’ORIENTE – Le religioni a tavola

Le religioni a tavola
L’amaro l’offrite voi?
Bernardo De Luca

L’amaro l’offrite voi?

Avventori e avventure di un ristoratore romano a Roma
Il Presepe nell’arte – II edizione
Rosa Giorgi

Il Presepe nell’arte – II edizione

Viaggio nell’iconografia della Natività